La Top 15 delle più belle architetture del mondo del XXI secolo secondo Lonely Planet

Quindici bellissime architetture del XXI secolo da vedere assolutamente secondo Lonely Planet.

di , pubblicato il
Quindici bellissime architetture del XXI secolo da vedere assolutamente secondo Lonely Planet.

Lonely Planet ha stilato un’interessante classifica sulle architetture più belle del XXI secolo. Si tratta della top 15 architetture straordinarie. Scopriamo quali sono.

Le architetture straordinarie da vedere secondo Lonely Planet

Al primo posto figura Parkroyal on Pickering a Singapore, completato nel 2013 da WOHA
Pickering.

Si tratta di un hotel con una bellissima e immensa fiorera con piante tropicali che crescono sui balconi della struttura. Ogni stanza si affaccia su piante e specchi d’acqua e addirittura al quinto piano si trova un giardino con una piscina a sfioro.

Al secondo posto spicca il Museum of Contemporary Art (MOCA) a Yinchuan, Cina completato nel 2015 da We Architech Anonymous (WAA). Si tratta di un museo  specializzato in arte sino-islamica con una forma davvero particolare che richiama il Fiume Giallo e vuole rappresentare il ponte tra il mondo arabo e quello cinese.

Al terzo posto figura la Qatar Faculty of Islamic Studies, a Doha, Qatar, completato nel 2015 da Mangera Yvars. La bellissima struttura della Facoltà di Studi Islamici del Qatar vuole rappresentare cinque pilastri dell’Islam con le calligrafie arabe che decorano il tutto.

Quarto posto per la Moschea Sancaklar a İstanbul, Turchia, completato nel 2012 da Emre Arolat Architects Büyükçekmece. Si tratta di una moschea che somiglia ad una grotta moderna con delle spaccature sul soffitto che creano un disegno davvero suggestivo.

Al quinto posto l’Arquipélago Contemporary Arts Centre (ACAC), alle Azzorre, Portogallo completato nel 2014 da João Mendes Ribeiro + Menos é Mais Arquitectos
São Miguel. Dal carattere minimal sembra riprendere il paesaggio circostante.

Sesto posto per il Viaduc de Millau, in Francia, completato nel 2004 da Sir Norman Foster e Michel Virlogeux . Bellissimo ponte sospeso sopra la gola calcarea del fiume Tarn, è il più alto viadotto d’Europa e il pedaggio per sostare è di circa 7,50 euro.

Al settimo posto si trova il Centro Heydav Aliyev, Baku, in Azerbaijan completato nel 2012 da Zaha Hadid. Tra curve e forme fluide questa struttura sembra davvero avvolgere lo spettatore.

All’ottava posizione si trova il Metropol Parasol, a Siviglia, in Spagna, completato nel 2011 da Jürgen Mayer.

 Si tratta di una struttura nata per riqualificare Plaza de la Encarnación e ha preso il nome di Las Setas.

Nono posto per il Central Concert Hall, ad Astana, in Kazakistan, completato nel 2009 da Manfredi Nicoletti. Si tratta di una bellissima opera che ospita una sala concerto, una piazza coperta e vari negozi e ristoranti.

Al decimo posto si trova Balancing Barn Suffolk, in Inghilterra, completato nel 2010 da MVRDV. Mentre alla posizione numero undici spicca Casa Terracota, a Villa de Leyva, in Colombia completato nel 2012 da Octavio Mendoza Morales. Si tratta di un grande palazzo in terracotta costruito a mano con lo scopo di creare una sorta di armonia tra terra e comunità.

Villa de Leyva, Colombia – May 02, 2016: House of terrakota

Al 12esimo posto di questa classifica di Lonely Planet figura il Rumah Miring (Casa Inclinata) a Jakarta, in Indonesia completato nel 2015 da Budi Pradono Pondok Indah. Si tratta di un’esclusiva abitazione dall’architettura sicuramente particolare e fuori dagli schemi classici con lo scheletro di acciaio inclinato e il vetro a profusione.

Al 13esimo posto si trova la Biblioteca Nazionale di Bielorussia, Minsk, in Bielorussia, completato nel 2006 da Viktor Kramarenko e Mihail Vinogradov Minsk, Bielorussia.  Una struttura che non è solo una biblioteca ma anche un magnifico punto panoramico. Penultimo posto per il Long Museum West Bund, a Shanghai, Cina, completato nel 2014 dall’Atelier Deshaus. Si tratta del primo museo privato cinese ricco di contrasti.


Al 15esimo posto figura la Our Lady
of the Angels Cathedral, a Los Angeles, Stati Uniti, completato nel 2002 da Rafael Moneo.  Una cattedrale decisamente moderna che al suo interno ospita le reliquie di santa Viviana, martire del III secolo.

Leggi anche: Le 19 destinazioni più trendy da vedere nel 2019 secondo Airbnb

Argomenti: ,