Ecco come gli Stati Uniti aiuteranno l’Ucraina a difendersi dall’invasione russa, pioggia di miliardi

Aiuti Usa Ucraina, le novità annunciate da Biden. C'è anche l’intenzione di colpire gli oligarchi russi e la cleptocrazia di Putin.

di , pubblicato il
Cina Usa su Taiwan Joe Biden

Continua la guerra scatenata dalla Russia e intanto si discute sugli aiuti che gli Stati Uniti stanno inviando all’Ucraina. Il presidente Joe Biden ha chiesto al Congresso altri 33 miliardi per aiutare il paese. Come spiegano alcuni funzionari della Casa Bianca, almeno 20 miliardi serviranno per finanziare forniture militari. Lo stesso presidente degli Usa ha voluto sottolineare che:

“Nonostante la propaganda diffusa dal Cremlino, le cose sono molto chiare. Noi non stiamo attaccando la Russia, noi stiamo appoggiando la resistenza ucraina. Putin ha scelto di lanciare questa brutale invasione; ora può decidere di interromperla. La Russia è l’aggressore, senza “se” e senza “ma”. E la comunità internazionale deve chiamare la Russia a risponderne e lo farà”.

Aiuti Usa Ucraina, le novità annunciate da Biden

La lista delle armi dovrebbe rimanere sempre la stessa; missili anti-carro e anti-aereo, artiglieria pesante, droni, blindati, mitragliatrici, fucili automatici, lanciatori di granate e sistemi radar.

Tra le novità annunciate da Biden, anche l’intenzione di colpire gli oligarchi russi e la cleptocrazia di Putin con il sequestro di yacht e ville. Il presidente americano, ha dichiarato che Mosca usa l’energia come armi, per questo c’è l’intenzione di aiutare gli alleati sul gas e petrolio. Per quanto riguarda gli aiuti, altri 8,3 miliardi serviranno per aiutare il governo dell’Ucraina a rispondere alla crisi: almeno 3 miliardi servono per finanziare l’assistenza umanitaria e l’aumento dei prezzi delle forniture:

«Non consentiremo alla Russia di intimidire o ricattare i nostri alleati. Stiamo lavorando con altre nazioni, come Corea, Giappone e Qatar, per deviare le nostre consegne di gas liquido verso l’Europa»

Nuovi missili si sono abbattuti su Kiev

Intanto, l’ufficio di presidenza ucraino, ha fatto sapere che è stata pianificata un’operazione per evacuare i civili dall’acciaieria Azovstal a Mariupol.

La guerra in Ucraina non è ancora finita e durante l’incontro tra il presidente Volodomyr Zelensky e il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres dei missili si sono abbattuti su Kiev.

Argomenti: ,