Con la ripresa dei contagi Covid la quarta dose del vaccino per tutti sarà inevitabile?

Vaccino quarta dose, ancora estesa nei prossimi mesi? 

di , pubblicato il
Quarta dose vaccino contagi covid

Con il nuovo aumento dei contagi del covid-19, si torna nuovamente a parlare della quarta dose di vaccino. Secondo Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza, è necessario estendere quanto prima la somministrazione della quarta dose.

Vaccino quarta dose, ancora estesa nei prossimi mesi?

Dal 1 marzo, il nuovo booster è disponibile solo per soggetti estremamente fragili, ma secondo Ricciardi andrebbe esteso a nuove categorie sulla scia della Gran Bretagna, dove nelle prossime settimane la quarta dose sarà disponibile anche agli ultra 75enni, agli immunodepressi e agli ospiti delle case di riposo. Dunque, andrebbe seguito lo stesso esempio inglese e oltre agli immunocompromessi si dovrebbe estendere anche alle altre categorie citate.

Cosa pensano Bassetti, Pregliasco, Gismondo e Lopalco

A parlare della quarta dose in Italia sono stati anche Bassetti, Pregliasco, Gismondo e Lopalco.
Ad Adnkronos Salute, è intervenuto Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, secondo cui: “è prematuro parlare di una quarta dose per tutta la popolazione, per le persone sane che non hanno problemi. Allargare la quarta dose agli immunodepressi e agli ospiti delle Rsa è una cosa che già in Italia abbiamo già iniziato a fare”.

Importante, secondo Bassetti considerare anche quando farla. Chi ha fatto la terza dose a ottobre, dovrebbe ricevere la quarta prima del prossimo autunno inverno per non anticiparla troppo, considerando che il virus ha andamento stagionale.
Secondo il virologo Fabrizio Pregliasco, docente all’università Statale di Milano, invece la revisione delle tempistiche andrà valutata in base all’andamento epidemiologico mentre secondo Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano:

“Escludo che un secondo booster debba essere somministrato ad altre categorie.

Un eccesso di vaccinazione nella persona immunocompetente potrebbe essere persino negativo”.

Infine, ad esprimersi sulla quarta dose è stato anche l’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, docente di igiene all’università del Salento, se saranno somministrate nuove dosi di vaccino, non dipenderà da scelte arbitrarie ma sarà la scienza a dirlo.

Vedi anche: Il Covid fa male al cervello? Ecco le nuove evidenze scientifiche sui positivi al virus

Argomenti: ,