Tesla Model S: negli USA taglio da 5 mila dollari sul prezzo di listino

Negli Stati Uniti dopo la decisione di non produrre più il modello base di Tesla Model S, diminuiscono i prezzi delle altre versioni

di Andrea Senatore, pubblicato il
Tesla Model S

Nei giorni scorsi vi avevamo avvisato che Tesla ha deciso di interrompere la produzione del modello entry level di Tesla Model Squello con motore da 60 kWh che partiva da 68 mila dollari. Questo cambiamento aveva fatto storcere il naso a molti in quanto si temeva che per ottenere questo veicolo si sarebbero dovuti sborsare 74.500 dollari e cioè il prezzo del modello con motore da 75 kWh.

 

A sorpresa però nelle scorse ore la società di Elon Musk ha deciso di abbassare il prezzo di questa versione di Tesla Model S che adesso partirà da 69.500 dollari, con uno sconto di 5 mila dollari sul prezzo iniziale.  Adesso dunque il prezzo minimo per acquistare questo modello diventa 69.500 dollari e cioè 1.500 dollari in più rispetto al prezzo del precedente entry-level di Tesla Model S.

 

Tuttavia occorre dire che il Model S con la batteria da 75 kWh, ha un’autonomia molto più vasta rispetto al modello con 60 kWh. Si passa infatti da un’autonoma di 210 miglia a 249 miglia. Inoltre, Tesla ora include il tetto completamente in vetro come opzione standard. In precedenza, questa opzione sarebbe costata ai clienti 1.500 dollari in più.

 

Insieme con il calo dei prezzi per la sua versione da 75 kWh, Tesla ha diminuito il prezzo per le sue versioni con motore da 75 e 90 kWh. La società di Elon Musk ha però deciso di aumentare a fine mese il prezzo della sua versione di punta con motore da 100 kWh.

 

Leggi anche: Tesla si batterà con Mercedes nel segmento dei pick-up di lusso

 

Tesla Model S

Tesla Model S: si abbassano i prezzi di listino negli Stati Uniti

 

Leggi anche: Tesla Model 3: a luglio 2017 verrà svelata la versione definitiva

 

L’impatto netto di questi cambiamenti di prezzo sarà probabilmente positivo per Tesla. I cambiamenti potrebbero potenzialmente aumentare la domanda per Tesla Model S contribuendo nel contempo anche a garantire al produttore di auto elettriche di mantenere il suo margine di profitto.

 

Tesla potrebbe trarre giovamento da questa decisione per vari motori. In primo luogo, il lancio del modello a basso costo Tesla Model 3 si sta avvicinando velocemente, la sua disponibilità potrebbe cannibalizzare le vendite delle versioni base di Model S.

 

In secondo luogo, mentre le vendite di veicoli globali di Tesla hanno continuato a salire, l’aumento delle vendite di recente è stato principalmente guidato dal nuovo Suv Tesla Model X. Un prezzo inferiore per il model S, quindi, potrebbe contribuire a impedire un calo della domanda o eventualmente catalizzare una maggiore richiesta per la berlina.

 

Del resto Tesla avrà bisogno di robusti margini di profitto dai suoi veicoli più costosi per aiutarsi a gestire i costi iniziali per la produzione del Model 3. 

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tesla

Leave a Reply