Tesla Model S: addio alle versioni più economiche, ecco il motivo

La casa automobilistica americana fondata da Elon Musk infatti non produrrà più le versioni più economiche di Tesla Model S

di Andrea Senatore, pubblicato il
Tesla Model S

Nelle scorse ore dall’America è arrivato un anno molto importante per quanto concerne Tesla. La casa automobilistica fondata da Elon Musk infatti non produrrà più le versioni più economiche di Tesla Model S, cioè Model S 60 e 60D, che saranno infatti ordinabili solo fino al prossimo 16 aprile 2017. Dopo quella data i modelli entry level di questo famoso veicolo di Tesla usciranno di produzione.

 

Il motivo di questa decisione è da ravvisare nel fatto che questi modelli base di Tesla Model S sono anche quelli che vendono di meno dell’intera gamma e dunque continuare a produrli non sarebbe per nulla conveniente per la società di Elon Musk. La stragrande maggioranza degli acquirenti di questa vettura sembra infatti preferire nettamente la versione con batteria da 75 kWh. 

 

Questa novità, secondo appassionati e addetti ai lavori, potrebbe essere un ulteriore indizio sul fatto che l’inizio della produzione di Tesla Model 3, che avrà prezzi di partenza da 35 mila euro, è ormai vicina. Tesla Model S continua ad essere uno dei modelli più apprezzati dai clienti della casa americana, anche se in questo momento le versioni più vendute sono paradossalmente proprio quelle più costose e meno alla portata di tutti.

 

Si spera ovviamente che le cose possano andare diversamente con la nuova Tesla Model 3, realizzata apposta per attirare verso l’elettrico fasce di popolazione che per motivi economici sono rimasti fino ad ora lontani dai veicoli della società di Elon Musk ed in primis da Tesla Model S il cui prezzo di partenza è pari a circa 85 mila euro.

 

Leggi anche: Tesla: presto sul mercato agguerrita rivale cinese con di Pininfarina

 

Tesla Model S

Tesla Model S: vengono meno i modelli entry level della gamma a causa delle scarse vendite

 

Leggi anche: Tesla Model Y: ecco come potrebbe essere il suo aspetto definitivo

 

Ricordiamo anche che sempre a proposito della celebre casa automobilistica americana, l’altra grande novità di questi ultimi giorni oltre all’eliminazione dei modelli base di Tesla Model S è l’arrivo nei prossimi anni di un Suv compatto che si potrebbe chiamare Tesla Model Y.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tesla

Leave a Reply