Mercedes pagherà una multa salata negli USA, ecco il motivo

Mercedes dovrà pagare una multa da 13 milioni di dollari in USA per non aver notificato tempestivamente alcuni richiami

di , pubblicato il
Mercedes-Benz

Arriva una brutta notizia per Mercedes dagli USA. La casa automobilistica di Stoccarda infatti sarà costretta a pagare una multa da 13 milioni di dollari. Questo avverrà a causa della gestione dei richiami di veicoli che non sarebbe piaciuta alle autorità americane.

La decisione di multare la casa tedesca è infatti arrivata dopo un’indagine governativa durata quasi un anno che ha riguardato la bellezza di 1,4 milioni di veicoli richiamati.

Mercedes dovrà pagare una multa da 13 milioni di dollari in USA per non aver notificato tempestivamente alcuni richiami

NHTSA ha dichiarato che Mercedes USA non ha notificato tempestivamente alcuni richiami ai proprietari dei veicoli coinvolti e per questo dovrà pagare 13 milioni. Inoltre, nel caso in cui non rispetterà quanto previsto nell’ultimo accordo effettuato, la società teutonica sarà costretta a pagare altri 7 milioni di dollari.

I rappresentanti della divisione americana della casa automobilistica tedesca si sono difesi dicendo di non aver fatto nulla di male e che al massimo la loro unica colpa è stata quella di non aver effettuato il richiamo nei tempi previsti ma solo di pochi giorni.

NHTSA invece ha posto la sua attenzione “sui guasti ricorrenti e senza preavviso” nel sistema di dati del fabbricante d’automobili” cosa che rende estremamente difficile lanciare tempestivamente i richiami.

James Owens, amministratore delegato della NHTSA a proposito di questa situazione ha dichiarato: “Ci aspettiamo che i produttori seguano i loro obblighi legali nei confronti dell’agenzia e dei consumatori per quanto concerne il ricorso ai richiami di sicurezza “.

Leggi anche: Mercedes-Benz consegna per la prima volta più di 200.000 veicoli in novembre

Argomenti: