La Formula 1 rivela un calendario record di 22 gare per il 2020

I capi della Formula 1 hanno rivelato un progetto di calendario per il 2020, con l'aggiunta di eventi nei Paesi Bassi e in Vietnam che porteranno ad un record di 22 gare

di , pubblicato il
I capi della Formula 1 hanno rivelato un progetto di calendario per il 2020, con l'aggiunta di eventi nei Paesi Bassi e in Vietnam che porteranno ad un record di 22 gare

I capi della Formula 1 hanno rivelato un progetto di calendario per il 2020, con l’aggiunta di eventi nei Paesi Bassi e in Vietnam che porteranno ad un record di 22 gare. Con diversi eventi di lunga durata, tra cui Gran Bretagna, Spagna e Australia, che recentemente hanno concordato nuovi contratti, i nuovi eventi hanno portato al più grande calendario di sempre di F1. Sono state 21 le gare sia nel 2016 che nel 2018. Il calendario deve ancora essere approvato dal FIA World Motor Sport Council che si riunirà in ottobre.

Il Grand Prix australiano rimane la tradizionale apertura della stagione di Formula 1 il 15 marzo, mentre Abu Dhabi continuerà a ospitare il finale di stagione il 29 novembre. Il Vietnam diventerà il 34 ° Paese ad ospitare un evento mondiale il 5 aprile, con una gara organizzata su un circuito cittadino nella capitale Hanoi. Il Grand Prix olandese, svoltosi sulla storica pista di Zandvoort, tornerà in calendario dopo 35 anni il 3 maggio, in parte a causa della grande popolarità dell’olandese Max Verstappen.

Il Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone si terrà il 19 luglio. Come previsto, il calendario non include il Gran Premio di Germania, che ha lottato finanziariamente negli ultimi anni. Il Gran Premio d’Italia è in programma per il 6 settembre, anche se gli organizzatori della gara e i dirigenti della F1 devono ancora stipulare un nuovo contratto.

Calendario del campionato mondiale di Formula 1 2020 (soggetto ad approvazione):

15 marzo Australia (Melbourne)

22 marzo Bahrein (Sakhir)

5 aprile Vietnam (Hanoi)

19 aprile Cina (Shanghai)

3 maggio Paesi Bassi (Zandvoort)

10 maggio Spagna (Barcellona)

24 maggio Monaco (Monaco)

7 giugno Azerbaigian (Baku)

14 giugno Canada (Montreal)

28 giugno Francia (Paul Ricard)

5 luglio Austria (Red Bull Ring)

19 luglio Gran Bretagna (Silverstone)

2 agosto Ungheria (Budapest)

30 agosto Belgio (Spa)

6 settembre Italia (Monza)

20 settembre Singapore (Singapore)

27 settembre Russia (Sochi)

11 ottobre Giappone (Suzuka)

25 ottobre USA (Austin)

1 novembre Messico (Città del Messico)

15 novembre Brasile (San Paolo)

29 novembre Abu Dhabi (Abu Dhabi)

Leggi anche: Formula 1 GP Belgio, la Ferrari getta le basi per la prossima stagione

Argomenti: