Dieta lampo delle patate e della pera: tornare al peso forma dopo le feste

Tre diete lampo per dimagrire dopo Natale: non tutte però sono consigliate.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Tre diete lampo per dimagrire dopo Natale: non tutte però sono consigliate.

Prima delle feste ma soprattutto dopo le feste di Natale sarà boom di diete per tornare al peso forma, quel peso forma parzialmente perso a causa delle eccessive abbuffate di Natale. Sono tanti i programmi alimentari che impazzano al momento: la dieta della pera, delle patate e delle uova sono solo alcune di queste.

La dieta della pera

La dieta della pera non è propriamente una dieta in quanto si basa sull’assunzione del frutto, almeno una volta al giorno, come alleato per combattere l’obesità. Secondo uno studio della Louisiana State University, infatti, la pera è ideale per mantenersi in forma e riduce il 35% dei grassi in eccesso. In sostanza andrebbe accompagnata ad un’alimentazione sana e attività fisica frequente, senza contare che è un frutto ricco di vitamina C e potassio.

La dieta delle patate

 

Un’altra dieta lampo da seguire a Natale è quella della patata. Si tratta di un programma veloce che serve per ritrovare il peso forma. Ovviamente prima di prendersi la briga di iniziarla è sempre meglio sentire il parere di un medico. La durata è breve, qualche giorno e non di più. La patata è sempre presente in questo programma: a merenda si mangerà una centrifuga di patate, addirittura anche a colazione sono previste patate sbucciate accompagnate da yoghurt o cereali, a pranzo e cena ugualmente il menù prevede zuppa di patate o patate lessate con condimento leggero.

La dieta delle uova che non convince

 

La dieta delle uova è un regime dietetico basato principalmente sulle proteine e pochi carboidrati e calorie. Si tratta di una dieta da seguire per poco tempo essendo molto severa e ovviamente non tutti possono farla. Essenzialmente vanno limitati del tutto i carboidrati e i dolci mentre buona parte del programma è basato sull’assunzione di uova bollite, strapazzate o cotte in camicia. Le uova insomma non dovranno mai mancare anche se accompagnate da frutta e verdura. Solitamente questo regime va seguito per pochi giorni poiché anche le uova, seppur sane, sono fonte di colesterolo. Insomma, tra le tante diete presenti forse questa è quella che convince meno per la poca varietà e tutti i dubbi del caso.

 

Leggi anche: La dieta del finocchio e del piatto unico: feste di Natale col peso forma

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alimentazione, Salute e Benessere

I commenti sono chiusi.