Visure catastali a pagamento. Nuovi prezzi in vigore da oggi

Visure catastali con un nuovo tariffario in vigore dal 1 ottobre 2012 secondo quanto previsto dal decreto semplificazione

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Visure catastali con un nuovo tariffario in vigore dal 1 ottobre 2012 secondo quanto previsto dal decreto semplificazione
Dal 1 ottobre 2012 in vigore nuovi prezzi pe la consultazione della banca dati catastale

Visure catastali a pagamento da oggi, 1 ottobre 2012. In seguito alla conversione in legge del D.M. 2 marzo 2012 n. 16, a far data dal 1 ottobre 2012 proprio, verranno applicati i diritti erariali da versare in favore dell’Agenzia del Territorio, per la consultazione della banca dati catastale.

Visure catastali gratis? Non più

L’Agenzia del Territorio ha pubblicato la circolare n. 4 del 28 settembre 2012, che illustra le novità in materia di accesso alle banche dati ipotecaria e catastale, introdotte dall’articolo 6 del decreto legge n. 16 del 2012. Tra queste novità si segnala l’introduzione della nuova Tabella dei tributi speciali catastali, in vigore da oggi 1°ottobre 2012, che prevede il pagamento per la consultazione degli atti del catasto e le nuove tariffe per la presentazione degli atti di aggiornamento del catasto urbano.

Visure catastali a pagamento: il tariffario

Così si prevede che per ogni, certificato, copia o estratto delle risultanze degli atti e degli elaborati catastali conservati presso gli uffici del Territorio, si pagherà 16 euro. Oltre ai 16 euro, per ogni quattro elementi unitari richiesti, o frazioni di quattro, presenti nei rispettivi elaborati si pagherà 4,00 euro. 16 euro anche il prezzo da pagare per ogni estratto di mappa rilasciato in formato digitale, utilizzabile esclusivamente per la redazione di tipi di  aggiornamento geometrico. 55 euro è il prezzo da pagare invece per ogni domanda di voltura. Differenti sono invece i prezzi per le dichiarazioni di nuove costruzioni:

– 55,00 euro per ogni unità di nuova costruzione ovvero derivata da dichiarazione di variazione,

– 50 euro  per ogni unità appartenente alle categorie a destinazione ordinaria (categorie dei gruppi A, B e C) e a quelle censite senza rendita,

– 100 euro per ogni unità appartenente alle categorie a destinazione speciale (categorie dei gruppi D ed E),

– 65 euro per ogni tipo, fino ad un massimo di 10 particelle edificate o derivate;

– 3 euro per ogni particella eccedente.

 Consultazione atti catastali

 Sempre in tema di visure catastali a pagamento dal 1 ottobre 2012, si ricorda che anche la consultazione ha il suo prezzo, come si evidenzia di seguito:

–      5 euro per la consultazione effettuata su documenti cartacei,  per ogni richiedente e per ogni giorno o frazione,

–      – 1 euro per la  consultazione della base informativa, sia per unità immobiliare, che per soggetto, per ogni 10 unità immobiliari, o frazione di 10, per elenchi di immobili con estrazione di dati selezionati ed ogni altra consultazione.

 L’esenzione dal pagamento dei tributi speciali viene applicata nei soli casi in cui essa è prevista da specifiche disposizioni di legge.

 

Di seguito vi riportiamo la tabella dei nuovi prezzi applicati dal 1 ottobre 2012 alle visure catastali:

–  Visure catastali a pagamento. La tabella     

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi, Prezzi e tariffe