Indennità antitubercolari 2021, chiarimenti INPS

Con la Circolare INPS n. 8 del 22 gennaio 2021 sono stati pubblicato gli importi delle indennità antitubercolari per l’anno 2021.

di , pubblicato il
Con la Circolare INPS n. 8 del 22 gennaio 2021 sono stati pubblicato gli importi delle indennità antitubercolari per l’anno 2021.

Con la Circolare INPS n. 8 del 22 gennaio 2021 sono stati pubblicati gli importi delle indennità antitubercolari per l’anno 2021.

Le indennità antitubercolari sono delle indennità, sostitutive o integrative della retribuzione, erogate direttamente dall’INPS al lavoratore ed estese anche ai familiari a carico in caso di malattia tubercolare.

Indennità antitubercolari: cosa sono?

Le indennità antitubercolari vengono erogate dall’INPS in favore delle persone assicurate e dei loro familiari a carico, anche non assicurati, che si ammalano di malattia tubercolare.

Sono percettori dell’indennità antitubercolare anche i titolari di pensione e di rendita diretta.

Indennità antitubercolari 2021: a quanto ammontano gli importi?

Il Decreto 16 novembre 2020 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha determinato il valore definitivo della variazione percentuale per la perequazione automatica delle pensioni per l’anno 2020, pari allo 0,5% e il valore definitivo per l’anno 2019 per il calcolo delle pensioni.

Per l’anno 2021 la percentuale di variazione è pari a 0.

INPS sottolinea che gli importi della misura fissa delle indennità antitubercolari sono correlati al trattamento minimo delle pensioni a carico del Fondo pensioni lavoratori dipendenti.

Per il corrente anno 2021 gli importi dell’Indennità antitubercolari rimangono invariati:

  • Indennità giornaliera spettante agli assistiti in qualità di familiari di assicurato, nonché ai pensionati ovvero titolari di rendita e loro familiari, euro 6,74 per l’anno 2020 – euro 6,74 per l’anno 2021;
  • Indennità giornaliera spettante agli assistiti in qualità di assicurati, euro 13,50 per l’anno 2020 – euro 13,50 per l’anno 2021;
  • Assegno mensile di cura o di sostentamento, euro 90,77 per l’anno 2020 – euro 90,77 per l’anno 2021;
  • Indennità giornaliera post-sanatoriale per gli assistiti in qualità di familiari di assicurato nonché ai pensionati ovvero titolari di rendita e loro familiari, euro 11,25 per l’anno 2020 – euro 11,25 per l’anno 2021;
  • Indennità giornaliera post-sanatoriale per gli assistiti assicurati, euro 22,49 per l’anno 2020 – euro 22,49 per l’anno 2021.

L’aggiornamento degli importi decorre dal 1° gennaio 2021, anche sulle indennità giornaliere, spettanti agli assicurati contro la tubercolosi in misura pari all’indennità di malattia per i primi 180 giorni di assistenza.

Argomenti: ,