Spese per la palestra dei figli nel Modello 730/2020: come verificare il requisito dell’età anagrafica

Con riferimento alla detrazione fiscale per le spese relative all’attività sportiva dei figli, è irrilevante se il compimento del 18° anno di età avviene nel corso dell’anno

di , pubblicato il
Con riferimento alla detrazione fiscale per le spese relative all’attività sportiva dei figli, è irrilevante se il compimento del 18° anno di età avviene nel corso dell’anno

Tra pochi giorni, ossia il 30 settembre 2020, scade il termine per presentare il Modello 730/2020 (anno d’imposta 2019). Sono un consulente fiscale e sto elaborando il 730 di un mio cliente. Questi ha spese per la palestra del figlio sostenute nel 2019. So che per quest’onere il fisco ammette la detrazione IRPEF se l’età del figlio è compresa tra i 5 anni ed i 18 anni. Il figlio del mio cliente ha, tuttavia, compiuto 18 anni a gennaio 2019 ma le spese per la palestra si riferiscono a tutti i mesi dello scorso anno. In questo caso la detrazione è persa oppure spetta solo per la quota di spesa pagata per gennaio 2019 quando è stato compiuto il 18° anno di età?

Gentile lettore,

Il nostro legislatore ammette una detrazione IRPEF nella misura del 19%, per le spese sostenute per la pratica sportiva dilettantistica dei figli di età compresa tra i 5 e i 18 anni.

Danno diritto allo sgravio fiscale le spese per l’iscrizione annuale e l’abbonamento ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica, aventi le caratteristiche individuate con il decreto interministeriale 28 marzo 2007.

La detrazione può applicarsi su un limite massimo di spesa di 210 euro per ciascun figlio che pratica l’attività sportiva.

Detrazione spese per attività sportiva dei figli: il requisito anagrafico

Come anticipato, la detrazione è applicabile nel rispetto della condizione dell’età anagrafica dei figli. Deve trattasi di ragazzi di età compresa tra i 5 anni ed i 18 anni.

Al riguardo, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito (nella Circolare n. 19/E del 2020) che

“Il requisito dell’età è rispettato purché sussista anche per una sola parte dell’anno, in considerazione del principio di unitarietà del periodo d’imposta”.

Quindi, se ad esempio, come nel caso in questione, il figlio ha compito 18 anni a gennaio 2019, nel Modello 730/2020, sarà possibile detrarre anche le spese sostenute dopo gennaio 2019 per la palestra praticata dal figlio.

Ricordiamo, infine, che per poter godere della detrazione fiscale occorre essere in possesso del bollettino bancario o postale oppure fattura, ricevuta, o quietanza di pagamento, dal quale risulti:

  • la ditta, la denominazione o ragione sociale ovvero cognome e nome (se persona fisica) e la sede ovvero la residenza nonché il codice fiscale, del percettore (associazioni sportive, palestre, ecc.)
  • la causale del pagamento (iscrizione, abbonamento ecc.)
  • l’attività sportiva esercitata
  • l’importo pagato
  • i dati anagrafici del ragazzo praticante l’attività sportiva dilettantistica e il codice fiscale del soggetto che effettua il versamento.

Potrebbe anche interessarti:

Argomenti: ,