Ricetta medica: guida Altroconsumo su prenotazioni visite, priorità e tempi di attesa

Ricetta medica: visite entro 72 ore se è indicata la lettera U. Pubblicata la guida di Altroconsumo sul progetto Diritti in Salute.

di , pubblicato il
Ricetta medica: visite entro 72 ore se è indicata la lettera U. Pubblicata la guida di Altroconsumo sul progetto Diritti in Salute.

Secondo la guida di Altroconsumo sul progetto Diritti in Salute, se nella ricetta medica c’è la lettera U, questo significa che si ha diritto alla visita medica entro 72 ore. Andiamo nel dettaglio e scopriamo il significato di questo codice pubblicato sulla guida di Altroconsumo in merito a Cup, tempi di attesa, prenotazione visite e priorità.

Ricetta medica e tempi di attesa

La lettera U nella ricetta medica stabilisce che si ha diritto alla visita nell’arco di 3 giorni. Questo codice è stato inserito nella guida facente parte del progetto Diritti in Salute di Altroconsumo e Acu, il quale ha il compito di fornire al cittadino tutte le risposte in ambito sanitario. Nel dettaglio se nella ricetta medica appare questo codice il paziente può ottenere un esame in 72 ore e se tale tempo non viene rispettato dall’Asl, sempre il paziente ha la facoltà di prenotare una visita privata a spese dell’Asl e pagando solo il ticket. Tra gli aspetti approfonditi nella guida pubblicata da Altroconsumo, finanziato dal ministero dello Sviluppo Economico, troviamo molte risposte sui tempi di attesa e le modalità per poter prenotare una visita.

Ad esempio, per prenotare una prestazione ci si può recare direttamente al centro Cup di riferimento, rivolgendosi al Cup online o chiamando il numero verde dedicato. Inoltre alcune farmacie offrono il servizio di prenotazione visite. Durante la prenotazione al paziente viene data la prima data disponibile e se non accetta tale data, scegliendo un altro ambulatorio, perde il diritto al tempo massimo garantito. Un altro aspetto su cui si sofferma questo focus fa riferimento alla ricetta medica e alla possibilità di poter prenotare visite anche in regioni diverse da quelle di residenza, in quanto la ricetta è valida su tutto il territorio nazionale.

Per quanto riguarda i tempi di attesa di visite o esami si fa riferimento al Piano nazionale di governo delle liste d’attesa che stabilisce i tempi massimi da rispettare soffermandosi sui limiti temporali, i quali vanno indicati dal medico sulla ricetta con alcuni codici: U, B, D, e P. In tal senso le priorità assolute sono date alle malattie del sistema cardiocircolatorio e i tumori con tempi di attesa che non devono superare 30 giorni per la fase diagnostica e a successivi 30 giorni per la terapia. La lettera U significa prestazioni urgenti, che vanno prenotate entro 48 ore dalla data di prescrizione, la lettera B equivale alle prestazioni da somministrare in tempo breve, massimo 10 giorni, il codice D significa prestazioni differibili, le quali vanno assegnate entro 30 o 60 giorni. La lettera P equivale alle prestazioni programmate che hanno un tempo limite fino a 180 giorni. Diverso il discorso per le prestazioni fornite in regime di ricovero, in questo caso le lettere sono: A, ricovero entro 30 giorni, B, ricovero entro 60 giorni, C, ricovero entro 180 giorni, D, ricoveri entro 12 mesi.

Argomenti: ,