Reddito di cittadinanza, ricarica extra in arrivo per chi ha figli: nota Inps

Con l'entrate in vigore dell'assegno unico, l'Inps ha spiegato le modalità di accredito per chi già riceve il Rdc

di , pubblicato il
Sembra strano ma rinunciare al reddito di cittadinanza può convenire: ecco quando e come fare

Assegno unico e reddito di cittadinanza Rdc.

Chi già percepisce il Rdc e ha diritto all’assegno unico universale, AUU, deve presentare apposita richiesta per l’assegno? Oppure l’Inps conosce già tutti i dati, compreso l’ISEE e provvederà in accredito automatico?

Ecco tutte le istruzioni fornite dall’Inps.

L’assegno unico universale

L’assegno unico universale,  a partire da marzo 2022, sostituisce: il Premio alla nascita (Bonus mamma domani), l’Assegno di natalità (Bonus bebè), gli ANF e le detrazioni per i figli a carico al di sotto dei 21 anni. Rimane attivo il c.d bonus nido.

L’assegno unico è riconosciuto ai genitori:

  • per ogni figlio minorenne a carico e, per i nuovi nati, decorre dal settimo mese di gravidanza;
  • per ciascun figlio maggiorenne a carico, fino al compimento dei 21 anni di eta’, per il quale ricorra una delle seguenti condizioni: frequenti un corso di formazione scolastica o professionale, ovvero un corso di laurea; svolga un tirocinio ovvero un’attivita’ lavorativa e possieda un reddito complessivo inferiore a 8.000 euro annui; sia registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per l’impiego; svolga il servizio civile universale.

L’importo riconosciuto a titolo di assegno unico varia in base all’ISEE. In assenza di Isee, l’Inps riconosce l’importo minimo.

Detrazioni e Assegni familiari per i figli di età inferiore ai 21 anni non saranno più presenti sui cedolini di stipendio dei lavoratori dipendenti e di pensione dal mese di marzo 2022.

Dunque, tali voci non saranno più presenti in busta paga.

A marzo arriveranno i primi pagamenti .

Ricarica extra sul reddito di cittadinanza

Chi già percepisce il Rdc e ha diritto all’assegno unico universale, AUU, deve presentare apposita richiesta per l’assegno? Oppure l’Inps conosce già tutti i dati, compreso l’ISEE e provvederà in accredito automatico?

Con due specifiche FAQ, l’istituto di previdenza ha risposto a queste domande.

In particolare:

  • per le mensilità di gennaio e febbraio 2022 i percettori di RdC continuano a ricevere l’integrazione di Assegno temporaneo, l’Assegno unico sarà riconosciuto d’ufficio successivamente, su carta RdC, dunque
  • senza che sia necessario presentare domanda di AUU.

In sintesi chi percepisce il Reddito di Cittadinanza, nel rispetto di tutti i requisiti previsti dalla norma,  riceverà l’assegno unico in automatico su carta Rdc.

Argomenti: ,