Bonus benzina per tutti nel decreto aiuti-bis. Ultime novità

Confermato lo sconto sulle accise, Iva al 5% per il gas naturale usato per i mezzi di trasporto

di , pubblicato il
Confermato lo sconto sulle accise, Iva al 5% per il gas naturale usato per i mezzi di trasporto

Nella giornata di ieri il Governo ha approvato il decreto Aiuti-bis. Tra le varie misure adottate spicca la proroga del bonus benzina. Quando parliamo di bonus benzina, facciamo riferimento allo sconto sulle accise che il Governo ha adottato per contrastare l’aumento dei prezzi praticati alla pompa.

Ecco fino a quando sarà operativo il bonus.

Il bonus benzina. Le precedenti proroghe

Il bonus benzina sarebbe dovuto durare fino al 21 agosto.  Lo sconto sulle accise applicato alla pompa  è pari a 25 centesimi. Considerata la quota Iva, lo sconto arriva a 30,5 centesimi. Infatti, concorrono alla base imponibile sulla quale è applicata l’Iva, anche le accise.

Il primo taglio sulle accise fu previsto con l’art.1 del D.L. 21/2022, decreto Ucraina-bis, il quale dispone che:

in considerazione degli effetti economici derivanti dall’eccezionale incremento dei prezzi dei prodotti energetici, le aliquote di accisa sulla benzina e sul gasolio impiegato come carburante, di cui all’Allegato I al testo unico delle accise approvato con il decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504, sono rideterminate, relativamente al periodo di cui al comma 2, nelle seguenti misure: a) benzina: 478,40 euro per 1000 litri; b) olio da gas o gasolio usato come carburante: 367,40 euro per 1000 litri. 2. La rideterminazione delle aliquote di accisa di cui al comma 1 si applica dal giorno di entrata in vigore del presente decreto e fino al trentesimo giorno successivo alla medesima data.

Il taglio sulle accise è stato in vigore fino al 22 marzo.

Il termine è stato poi prorogato per altri 10 gg con il decreto 6 aprile 2022, Ministero dell’economia e delle Finanze.

Difatti, fino al 2 maggio sono state confermate le seguenti aliquote: benzina: 478,40 euro per mille litri; oli da gas o gasolio usato come carburante: 367,40 euro per mille litri; gas di petrolio liquefatti (GPL) usati come carburanti: 182,61euro per mille chilogrammi (novità).

Inoltre, l’aliquota IVA applicata al gas naturale usato per autotrazione è stabilita nella misura del 5 per cento.

Successivamente sono state approvate ulteriore proroghe, fino ad arrivare a quella che copriva il periodo 2 agosto-21 agosto.

Bonus benzina. Le novità nel decreto aiuti-bis

Nel decreto Aiuti-bis, il Governo proroga il bonus benzina fino al 20 settembre.

In particolare le accise applicate nel suddetto periodo sono le seguenti:

  1. benzina: 478,40 euro per mille litri;
  2. oli da gas o gasolio usato come carburante: 367,40 euro per mille litri;
  3.  gas di petrolio liquefatti (GPL) usati come carburanti: 182,61 euro per mille chilogrammi;
  4. gas naturale usato per autotrazione: zero euro per metro cubo.

E’ confermato che l’aliquota IVA applicata al gas naturale usato per autotrazione è pari al 5 per cento.

Nel periodo di vigenza dello sconto, non si applica l’aliquota agevolata sul gasolio commerciale usato come carburante (numero 4-bis, della Tabella A allegata al Dlgs n. 504/1995). Infatti, lo sconto sulle accise, bonus benzina, assorbe tale agevolazione.

Argomenti: ,