Permessi legge 104 e il congedo per maternità, come comportarsi

Permessi legge 104 e congedo per materinità, cosa bisogna comunicare al datore di lavoro e i permessi si perdono?

di Angelina Tortora, pubblicato il
permessi-legge-104

Permessi legge 104: Gent.ma, le sottopongo un quesito riguardante la legge 104/92: sono lavoratrice dipendente settore privato e beneficio dei 3 giorni di permesso mensili per assistere mia madre invalida temporaneamente al 100% per malattia oncologia, ma tra qualche mese sarò in congedo di maternità obbligatoria. Come ci si comporta durante il periodo di congedo di maternità (sia obbligatoria che facoltativa) con la legge 104? Viene sospesa o rimane attiva? E’ necessario fare qualche comunicazione all’Inps? Grazie e cordiali saluti.

Permessi legge 104 si perdono con il congedo maternità?

I permessi legge 104 nel periodo di astensione per congedo maternità, vengono sospesi in automatico e non è possibile recuperarli. Lei deve fare la comunicazione al datore di lavoro e all’Inps per il congedo di maternità e nient’altro.

Ricordiamo che l’art. 33 della legge 104/92 prevede che il lavoratore con disabilità, con rapporto di lavoro pubblico o privato, anche a tempo determinato, con handicap grave, secondo l’art.3, comma 3 della legge 104, ha il diritto di fruire alternativamente di permessi tre giorni mensili, anche frazionati, (a prescindere dall’orario della giornata) o di permessi orari giornalieri (per ciascun giorno lavorativo del mese), nel modo seguente:

  • due ore al giorno per un orario giornaliero pari o superiore alle sei ore;
  • un’ora al giorno per un orario giornaliero inferiore alle sei ore.

I permessi possono essere richiesti anche per assistere il familiare con handicap grave con legge 104 art. 3 comma 3.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, News lavoro, Legge 104