Pensione Opzione donna, le nate del 1962 possono fare domanda?

Pensione Opzione donna, con quali requisiti è possibile fare domanda? Entreranno anche le nate del 1962?

di Angelina Tortora, pubblicato il
Opzione donna

La proroga Opzione donna è ufficiale, come si legge nel comunicato del Consiglio dei Ministri, pubblicato a margine dell’approvazione della Legge di Bilancio 2019, esattamente riporta: “Per le donne si proroga “Opzione Donna”, che permette alle lavoratrici con 58 anni, se dipendenti, o 59 anni, se autonome, e 35 anni di contributi, di andare in pensione”.

Una nostra lettrice ci pone il seguente quesito:

Buongiorno, ancora non sappiamo nulla di preciso però vorrei chiederle questo: sono nata il 23 agosto 1962 e al 31 dicembre 2019 avrei 57 anni e 4 mesi, 36 anni e 5 mesi di servizio. Posso rientrare nel Progetto Donna? Ho paura che per pochi mesi di età non ci rientri, se fosse così dovrebbero trovare una soluzione. In attesa di una sua risposta in merito. Nel ringraziarla le invio distinti Saluti.

Proroga Opzione donna, riguarderà anche le lavoratrici del 1962?

Per sapere qualcosa di preciso, è necessario attendere il testo ufficiale della Legge di Bilancio 2019. Il dubbio nasce sui tempi di formulazione dei requisiti, se saranno fino al 31 dicembre 2018, o andranno fino al 31 dicembre 2019, come richiesto.

Attualmente la proroga è in fase di studio, quindi nel caso della nostra lettrice bisogna attendere che la proroga si concretizzi, inoltre, come esposto nel comunicato, sono richiesti 58 anni di età, se il requisito dell’età sarà esteso fino al 31 dicembre 2019, entreranno solo le nate nel 1961.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Quesiti Pensione Anticipata, News pensioni, Opzione donna, Pensioni anticipate