Pensione lavoratore marittimo, tutte le agevolazioni previste dall’INPS

Lavoratori marittimi, tutte le agevolazioni previste per pensione vecchiaia, pensione anticipata, pensione ordinaria e privilegiata per inabilità a lavoro, riliquidazione e calcolo.

di , pubblicato il
Pensione lavoratori marittimi, le disposizioni INPS

Pensione lavoratore marittimo, ci sono arrivati vari quesiti dai nostri lettori, ma per prima cosa esamineremo quali agevolazioni sono riservate ai lavoratori marittimi.

Nel prossimo articolo, che uscirà domani, tratteremo i quesiti dei nostri lettori e come viene definito il lavoro gravoso – usurante nel settore marittimo.

Secondo la normativa INPS, i lavoratori marittimi, prima iscritti alla Cassa nazionale per la previdenza marinara, sono iscritti all’AGO.

Conservano tuttavia alcune specifiche prestazioni connesse alla particolare attività svolta.

Lavoratori marittimi

I lavoratori marittimi hanno diritto alle seguenti prestazioni pensionistiche: pensione di vecchiaia, anticipata, di inabilità, assegno ordinario di invalidità, pensione privilegiata di inabilità e di invalidità, pensione ai superstiti, anticipata di vecchiaia, pensione inabilità di navigazione, pensione privilegiata per inabilità di navigazione.

Pensione anticipata di vecchiaia

I lavoratori marittimi per accedere a questa prestazione devono aver un’età anagrafica di 58 anni e abbiamo maturato 1040 settimane di contribuzione. Sono escluse dal calcolo contributivo i periodi assicurativi non corrispondenti all’attività di navigazione, inoltre devono aver maturato 520 settimane di effettiva navigazione al servizio di macchina o di stazione radiotelegrafica di bordo.

Pensione di vecchiaia dei piloti

Possono accedere alla pensione di vecchiaia i piloti del pilotaggio marittimo con un requisito anagrafico ridotto di 5 anni, senza nessuna finestra di attesa. (applicazione della speranza di vita di cui all’articolo 12, D.L. 31/05/2010, n. 78).

Pensione ordinaria per inabilità alla navigazione

I marittimi che sono stati riconosciuti inabili permanentemente alla navigazione, possono accedere a questa prestazione.

Pensione privilegiata per inabilità alla navigazione

Se l’inabilità permanente di navigazione, è stata una conseguenza di malattia o infortunio sul lavoro, o per causa di servizio, i lavoratori marittimi possono accedere alla pensione di inabilità privilegiata a prescindere dall’età e dal periodo assicurativo. Previsa un minimo di 20 anni di anzianità contributiva.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,