Saldo punti patente: come controllare quelli residui dopo le multe

Le multe incidono sulla patente e possono costare caro non solo in termini economici ma anche per la decurtazione di punti: come si possono tenere d’occhio quelli residui?

di , pubblicato il
Le multe incidono sulla patente e possono costare caro non solo in termini economici ma anche per la decurtazione di punti: come si possono tenere d’occhio quelli residui?

Con l’introduzione del sistema a punti per la patente ci sono infrazioni che, oltre alla multa, possono comportare una decurtazione di punti. Come tenere sotto controllo quelli residui? Ci sono diversi strumenti a disposizione dell’automobilista.

Controllo dei punti della patente online: il portale del Ministero dei Trasporti

Il portale dell’automobilista è un sito web gratuito messo a disposizione dal Ministero dei Trasporti per il controllo del saldo punti patente online. Basta registrarsi inserendo i propri dati per aver accesso alla scheda personale che contiene, tra le altre informazioni, anche il saldo punti patente aggiornato.  

Controllo dei punti della patente da telefono e cellulare

Il controllo del saldo punti sulla patente può essere fatto anche telefonicamente chiamando il numero 848.782.782 da rete fissa al costo di una telefonata nazionale. Da mobile c’è uno strumento alternativo e veloce, ovvero le applicazioni. Esistono infatti diverse app, per Android e iPhone, per monitorare il saldo punti.

Come recuperare punti sulla patente

Ogni patente nuova, appena rilasciata, contiene 20 punti. Chi per due anni non commette infrazioni riceve un accredito di 2 punti aggiuntivi fino ad un massimo di 30. Non solo: dal 2010, i neopatentati che guidano da meno di tre anni senza commettere infrazioni che prevedono la decurtazione di punti, avranno ogni anno un punto extra (fino ad un massimo di tre). Per questi ultimi però è anche previsto il raddoppio dei punti decurtati in caso di infrazione del Codice della Strada. Se l’automobilista ha commesso molte infrazioni, per il recupero dei punti sulla patente dovrà superare di nuovo il test teorico e pratico di guida. Dalla notifica della lettera di avviso da parte del Ministero dei Trasporti, si hanno 30 giorni di tempo per sostenere l’esame.

Durante questa finestra temporale è possibile guidare anche con zero punti sulla patente. Nel caso in cui non si sostenga o non si passi l’esame, la patente resta sospesa a tempo indeterminato.

Argomenti: