Pagamento pensioni 2022, come cambiano gli interessi legali in caso di ritardi negli accrediti

Sale il tasso degli interessi legali nel 2022 per chi ha pendenze arretrate, ma anche per le pensioni e le prestazioni pagate in ritardo dagli enti.

di , pubblicato il
Sale il tasso degli interessi legali nel 2022 per chi ha pendenze arretrate, ma anche per le pensioni e le prestazioni pagate in ritardo dagli enti.

Tornano a salire gli interessi legali. Dal 1 gennaio 2022, il saggio che il contribuente deve pagare per debiti al fisco salgono al 1,25%. Lo scorso anno erano quasi a zero (0,01%).

A stabilirlo è stato il Ministero dell’Economia e delle Finanze con decreto del 13 dicembre 2021 tenendo conto degli interessi legali calcolati sui rendimenti dei titoli di stato a breve termine e del tasso d’inflazione.

Più costoso pagare pensioni e TFS in ritardo

La variazione del tasso degli interessi legali ha effetto, fra le altre cose, anche sull’omesso o ritardato versamento di contributi previdenziali e assistenziali. Come anche il ritardato pagamento delle pensioni o del trattamento di fine servizio (TFS).

Ma come viene effettuato il calcolo degli interessi legali?  La variazione del tasso è decisa, come previsto dalla normativa italiana, sulla base di due parametri: l’andamento dei Bot a 12 mesi in relazione al tasso medio annuo dell’inflazione (FOI).

La disposizione del Mef avrà quindi, dal 2022, ripercussioni anche sulle entrate: cambieranno, infatti, gli importi dovuti all’erario per i versamenti effettuati in ritardo o a seguito di ravvedimento operoso.

A questo proposito, si ricorda che gli interessi vanno calcolati dal giorno successivo a quello entro il quale doveva essere assolto l’adempimento tributario o contributivo, fino al giorno in cui si effettua il pagamento, applicando per ogni periodo il tasso di interesse legale in vigore “pro rata temporis”.

Interessi legali storici

Di seguito un riepilogativo dei saggi storici, a partire dall’inizio del nuovo secolo. Come si può notare, il 2021 costituisce un record assoluto per gli interessi legali.

01 Gennaio 2000 ………………….2.50%

01 Gennaio 2001 ………………….3.50%

01 Gennaio 2002 ………………….3.00%

01 Gennaio 2004 ………………….2.50%

01 Gennaio 2008 ………………….3.00%

01 Gennaio 2010 ………………….1.00%

01 Gennaio 2011 ………………….1.50%

01 Gennaio 2012 ………………….2.50%

01 Gennaio 2014 ………………….1.00%

01 Gennaio 2015 ………………….0.50%

01 Gennaio 2016 ………………….0.20%

01 Gennaio 2017 ………………….0.10%

01 Gennaio 2018 ………………….0.30%

01 Gennaio 2019 ………………….

0.80%

01 Gennaio 2020 ………………….0.05%

01 Gennaio 2021 ………………….0.01%

01 Gennaio 2022 ………………….1.25%

Argomenti: ,