Nuova lotteria scontrini, differenze tra codice bidimensionale e codice lotteria

Con la nuova lotteria scontrini istantanea nasce anche il codice bidimensionale. Di cosa si tratta e quali sono le differenze con il codice lotteria?

di , pubblicato il
lotteria scontrini

Sono aperti i cantieri per la nuova lotteria istantanea che si affiancherà a quella periodica già in volgimento dall’11 marzo 2021.
Entro il 2 ottobre 2023 i venditori dovranno adeguare i propri registratori di cassa elettronici per consentire che sia generato il nuovo codice bidimensionale. Sarà questo, infatti, lo strumento che permetterà all’acquirente di partecipare ai sorteggi.

Lo dice il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 18 gennaio 2023.

Ma di cosa si tratta? Quale differenza con l’attuale codice lotteria?

La lotteria scontrini è nata nel 2021, come gioco a premi legato agli acquisti di beni e servizi certificati da scontrino elettronico. La prima estrazione in assoluto ci fu l’11 marzo di quell’anno. Da allora va avanti con sorteggi mensili, settimanali (iniziati il 10 giugno 2021) ed annuali (deve ancora essere definita la data del primo sorteggio).

Ogni scontrino elettronico genera un biglietto virtuale per ogni euro di spesa, per un massimo di 1.000 biglietti per ogni scontrino.

Il codice lotteria

Per partecipare alle estrazioni lotteria scontrini periodica è necessario che l’acquirente sia dotato del c.d. codice lotteria. Si tratta di un codice alfanumerico e codice a barre che deve essere mostrato al venditore al momento dell’acquisto.

Per chi non lo ha ancora è possibile generarlo dall’area riservata del sito istituzionale lotteria scontrini. Una volta ottenuto lo si può stampare e salvare sul proprio dispositivo mobile. L’utilizzo del codice lotteria è completamente coperto dalla privacy. Infatti,

  • l’uso del codice non consente il tracciamento degli acquisti
  • al sistema lotteria arrivano solo dati riguardanti
  • l’importo speso
  • la modalità di pagamento
  • il codice lotteria stesso.

Questo significa che nessuno può avere accesso alle personali abitudini di spesa.

La lotteria scontrini istantanea: il nuovo codice bidimensionale

A breve nascerà anche la lotteria scontrini istantanea. Quindi, un gioco a premi sempre legato all’acquisto di beni e servizi certificati da scontrino elettronico ma con una vincita immediata. Senza, pertanto, dover aspettare l’estrazione settimanale, mensile o annuale.

A questo scopo, i venditori dovranno adeguare, entro il 2 ottobre 2023, i propri registratori di cassa. L’adeguamento serve a far si che il registratore generi in automatico il “codice bidimensionale”. Questo codice sarà riportato sul documento commerciale rilasciato dal venditore stesso all’acquirente.

E sarà questo codice a dire, al momento stesso dell’acquisto, se c’è stata o meno la vincita.

Le differenze dei codici nella lotteria scontrini

Come detto però la lotteria scontrini istantanea non farà scomparire quella periodica. Quindi, coesisteranno sia il codice bidimensionale che il codice lotteria. Il primo lo genera direttamente il registratore di cassa, mentre il secondo lo deve generare l’acquirente e dovrà poi mostrarlo al venditore.

Il codice bidimensionale permetterà di partecipare alla lotteria scontrini istantanea. Il codice lotteria a quella periodica.

Come si evince dal Provvedimento del 18 gennaio 2023, sembra che l’acquirente dovrebbe scegliere a cosa partecipare. Nel senso che, se questi al momento dell’acquisto fornisce il codice lotteria, allora quello scontrino non parteciperebbe alla lotteria istantanea. Viceversa se NON fornirebbe il codice lotteria, il venditore emetterebbe il documento commerciale con il codice bidimensionale e quello scontrino parteciperebbe alla lotteria istantanea e non a quella periodica. Questo aspetto però andrebbe chiarito meglio dall’Amministrazione finanziaria.

Argomenti: ,