Modello 730 2011: come compilare i dati anagrafici

di Alessandra M., redazione Investireoggi.it, pubblicato il

DATI ANAGRAFICI 730


Modello 730, Anagrafica

Modello n. : indicare 1 se è il primo modello che si compila. Se si compila più di un modello indicare il numero del modello;

COMPILAZIONE 730

Contribuente:

La casella dichiarante deve essere barrata da chi presenta la dichiarazione e compare quindi nei dati anagrafici del frontespizio. In caso di dichiarazione presentata insieme al coniuge occorre barrare la casella dichiarazione congiunta ( l’ altro coniuge dovrà invece barrare la casella coniuge dichiarante). In caso di presentazione della dichiarazione al posto dell’ incapace o del minore occorre spuntare la casella rappresentante o tutore ed inserire i relativi codici fiscale del tutore e del contribuente nelle relative caselle.

La casella soggetto fiscalmente a carico di altri

Deve essere barrata nel caso il dichiarante abbia percepito un reddito inferiore ai 2840,51 euro al lordo degli oneri deducibili. Infatti in tale ipotesi si ha il diritto  di non denunciare il reddito ed è possibile anche il soggetto venga indicato come a carico fiscale da parte di un altro familiare. Quest’ ultimo avrò infatti diritto ad una detrazione d’ imposta in relazione al carico fiscale.

Casella 730 integrativo

Va compilata dal contribuente una dichiarazione integrativa indicando:

codice 1: in caso che dalla dichiarazione integrativa scaturisca un minor debito o un maggior credito rispetto alla dichiarazione 730 presentata in prima istanza.
Nota della Redazione – In questo caso occorre presentare il mod. 730 integrativo entro un termine prestabilito fissato ogni anno con decreto. Per il modello in oggetto la dichiarazione integrativa deve essere presentata entro il 25 Ottobre. Nel caso venga presentata successivamente non si ha diritto a ricevere il rimborso mediante il sostituto di imposta. Dopo il 25 Ottobre occorre infatti effettuare un’ idonea richiesta di rimborso , il cui termine scade il 31 dicembre del quarto anno successivo alla presentazione della dichiarazione.
In caso di presentazione entro il 25 Ottobre il caf effettua un nuovo prospetto di liquidazione e comunica i nuovi dati al sostituto d’ imposta che effettua il rimborso con la busta paga di Dicembre.

Codice 2:  Se le rettifiche sono inerenti solo dati relativi al quadro dell’ indicazione del sostituto d’ imposta;

Codice 3: Se le variazioni riguardano sia rettifiche inerenti i dati del sostituto d’ imposta ed anche un  ricalcolo dell’ imposta dovuta, dal quale scaturisca un maggior credito o un minor debito.

Nota della Redazione – In caso invece il contribuente si accorga di non aver fornito nella dichiarazione elementi che comportino un maggior debito o un minor credito occorre presentare un modello Unico e versare direttamente le maggiori imposte. Il rimborso verrà comunque effettuato dal datore di lavoro in busta paga.

Dati del contribuente

Indicare i dati anagrafici; se si è nati all’ estero indicare Comune , Stato estero  e lasciare in bianco la provincia.  Indicare infine lo stato civile al momento della compilazione della dichiarazione.

Residenza anagrafica nel modello 730 2011

La residenza va indicata soltanto se il contribuente ha variato la dichiarazione nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2010 ed il periodo nel quale si compila la dichiarazione. In caso di variazione indicare tutti i dati inerenti la residenza ( indirizzo, città, provincia, ecc.) ed inserire la data del cambio di residenza. E’ facoltativo l’ inserimento del numero di telefono, del cellulare e della posta elettronica.
Se la residenza non è variata è sufficiente compilare solo il rigo inerente il domicilio fiscale all’ 1/01/2010.
Nota della Redazione Ricordiamo che la data dell’effettivo cambio di residenza è quella in cui viene presentato l’ apposito modello presso l’ ufficio anagrafe del nuovo comune. Pertanto non fa fede quando la residenza viene accertata, ad esempio da personale appartenente al corpo dei vigili municipali. Tuttavia ai fini fiscali la variazione di residenza ha effetto sessanta giorni dopo la comunicazione al comune. Pertanto in caso di residenza variata a partire dal 3 novembre 2009 occorre indicare il precedente domicilio, se invece la variazione è avvenuta entro il 2novembre 2009 occorre indicare il nuovo domicilio.

 

FAMILIARI A CARICO 730


Modello 730, Sezione Familiari a carico

Tale quadro deve essere compilato in caso di presenza di coniuge figli o altri famigliari a carico del dichiarante. Ricordiamo che per considerare a carico un membro della famiglia occorre che nel 2010 questo abbia percepito un reddito non superiore ai 2840,51 euro, al lordo di tutti gli oneri deducibili. A

All’ interno del suddetto limite devono essere computati redditi che anche se comunque esenti dal pagamento di Irpef, sono comunque rilevanti per l’a attribuzione dei carichi di famiglia, e cioè:

  • Tutte le retribuzioni erogate da enti ed organismi internazionali, Missioni, Santa Sede, enti gestiti dalla Chiesa Cattolica, rappresentanze diplomatiche e consolari;
  • LA quota esenta dei redditi dei lavoratori dipendenti che prestano lavoro in stati esteri o di frontiera ma hanno la residenza e la dimora in Italia;
  • Il reddito d’ impresa o di lavoro autonomo che viene tassato attraverso l’ imposta sostitutiva dei redditi in applicazione del regime agevolato dei “contribuenti minimi” introdotto dalla legge finanziaria 2008.

Sono considerati fiscalmente a carico del contribuente anche se non convivente con esse ( o residente all’ estero)  e senza limite di età:

  • Il coniuge che non è legalmente ed effettivamente separato;
  • I figli sia naturali che adottivi o affidati e affiliati;

Per gli altri familiari occorre che questi siano conviventi con il dichiarante ( o che percepiscano degli assegni di mantenimento) per poterli considerare fiscalmente a carico, e sono:

  • il coniuge legalmente ed effettivamente separato;
  • i discendenti dei figli;
  • generi, nuore genitori , suocero o suocera;
  • fratelli sorelle, nonni e nonne.

Modello 730 coniuge a carico

In colonna 1 occorre barrare la casella C
In colonna 4 inserire il codice fiscale del coniuge
In colonna 5 inserire i mesi per i quali il coniuge è stato a carico
Nota della Redazione In caso di matrimonio, decesso del coniuge, separazione legale ed effettiva, i mesi possono essere inferiori a 12. Ad esempio se il dichiarante ha contratto matrimonio a settembre del 2010 nella colonna 5 occorrerà indicare il valore 3.

Modello 730 figli o altri familiari a carico

Nel rigo 2 occorre indicare i dati inerenti il primo dei figli
Colonna 1: Occorre barrare la casella F1 ed inserire il codice fiscale del figli odi maggiore età;
Colonna 2: La casella A deve essere barrata se si tratta di un altro familiare come sopra elencato;
Colonna 3: Barrare la casella D se il figlio è disabile ai sensi della legge del 5 febbraio 1992 n. 104;
Colonna 4: Indicare il codice fiscale del figlio o di altro familiare a carico.
Nota della Redazione Ricordiamo che è obbligatorio inserire il codice fiscale anche se il familiare o figlio non è fiscalmente a carico del dichiarante. In questo caso indicare come mesi a carico zero, in caso contrario si potrebbe incorrere in una sanzione per errore formale pari a 256,00 euro.

Numero figli residenti all’estero a carico del contribuente:
Va compilata se per mancanza del codice fiscale del figlio non è stato possibile inserirlo nel rigo dei figli a carico.
Ad esempio se nei righi dei figli a carico sono stati compilati tre righi ma solo in due è stato inserito il codice fiscale in questa casella occorre indicare il valore uno.

Colonna 5: Indicare il numero dei mesi dell’ anno durante il quale il figlio è stato a carico. Ad esempio se il figlio è nato a settembre inserire il valore 4 in tale rigo.
Colonna 6 ( minore di tre anni): In tale rigo occorre indicare il numero di mesi nei quali il figlio aveva meno di tre anni.
Colonna 7 ( percentuale): Indicare la percentuale di detrazione spettante. La percentuale non può essere liberamente inserita dal dichiarante. Se i genitori non sono legalmente separati la detrazione deve essere ripartita nella misura del 50 per cento ciascuno. In caso di comune decisione chi ha percepito il reddito più elevato nel 2010 può inserire una percentuale del 100 per cento.

In caso di separazione legale ed effettiva o di scioglimento ed annullamento del matrimonio la detrazione spetta al 100 per cento al genitore affidatario o al 50 per cento se l’ affido è congiunto.

Modello 730 detrazione famiglie numerose

Tale casella va compilata per i contribuenti che abbiano più di tre figli. Anche in caso i figli nello stato di famiglia siano almeno quattro per una parte dell’ anno ( almeno un giorno), occorre compilare tale casella. L’ ulteriore detrazione è pari a 1200 euro indipendentemente dal numero di figli superiore a tre ( la detrazione è sempre 1200 euro anche se i figli sono più di quattro).

 

SOSTITUTO DI IMPOSTA 730

 

Modello 730, sezione Sostituto d'imposta

In tale riquadro va indicato il sostituto d’ imposta che effettuerà il conguaglio tramite busta paga a Luglio oppure tramite la pensione del mese di Agosto o settembre. In genere i dati del sostituto che effettuerà i conguagli sono uguali a quelli  indicati nel Cud. Se il contribuente ha cambiato lavoro occorre richiedere i dati al nuovo sostituto di imposta. In caso di dichiarazione congiunta va indicato il sostituto di imposta del dichiarante mentre nel quadro del coniuge dichiarante non va indicato nulla. In caso di dichiarazione presentata per conto di altri vanno indicati i dati del sostituto di imposta del minore o del tutelato.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Redditi e Dichiarazioni

I commenti sono chiusi.