Malattia, visita fiscale e lavoro part time: cosa cambia nelle fasce di reperibilità?

Le fasce orarie di reperibilità del lavoratore part time malato rispecchiano quelle dell'orario di lavoro?

di , pubblicato il
visita fiscale

Un lavoratore con contratto part time per un totale di 4 ore diurne di servizio mattutino che va in malattia, a quali fasce di reperibilità deve essere sottoposto per la visita fiscale?

E’ corretto, visto che il lavoratore svolge la sua attività soltanto di mattina, ritenere che la visita fiscale debba avvenire solo nelle ore della mattinata?

Ovviamente no.

La fasce di reperibilità per la visita fiscale servono a fare in modo che le visite di controllo, che il datore di lavoro o l’Inps possono richiedere,  sono esclusivamente finalizzate a consentire tale controllo da parte del medico competente.

Non importa, quindi, al fine della vista fiscale e delle fasce di reperibilità quale sia lo svolgimento del rapporto di lavoro e in quale orario della giornata occupa il lavoratore malato. Così come, per un lavoratore notturno, anche per il lavoratore privato part time le fasce di reperibilità per la visita fiscale restano fissate in due distinte fasce orarie: dalle ore 10,00 alle ore 12,00 al mattino e dalle ore 17,00 alle ore 19,00 il pomeriggio.

Sullo stesso argomento è possibile leggere anche:

Malattia e visita fiscale: cosa fare se si esce durante le fasce di reperibilità?

Malattia e depressione: non c’è l’obbligo di rispettare le fasce di reperibilità

Malattia e visita fiscale: si può uscire domenica e festivi?

Argomenti: ,