Lavorare da casa viaggiando: i 7 più belli spazi co-working in Europa

Lavorare da casa ma in tutta Europa: ecco gli spazi di co-working più belli per i nomadi digitali. Immagina l'ufficio dei sogni.

di , pubblicato il
Lavorare da casa ma in tutta Europa: ecco gli spazi di co-working più belli per i nomadi digitali. Immagina l'ufficio dei sogni.

Lavorare da casa offre un vantaggio importante: si può fare in molti casi anche viaggiando. Basta avere una connessione wifi stabile e un pc. E sono così spuntati un po’ ovunque gli uffici co-working, spazi lavorativi attrezzati che si possono affittare al giorno o con canoni mensili. Come sarebbe il tuo ufficio dei sogni? Che tu stia immaginando un ambiente di design o uno spazio rilassante, in ogni caso potrai trovarlo in giro per il mondo e permetterti di lavorare nelle migliori condizioni mentre ti godi una vacanza.

Lavoro in remoto: l’ufficio si affitta in giro per il mondo

Stando ai dati del Global Coworking Survey 2016, le capitali europee che offrono il maggior numero di uffici condivisi in affitto sono Londra e Berlino. E il numero è destinato a salire in tutto il mondo se è vero, come prevede Forbes, che entro il 2020 il 40% della forza lavoro negli Stati Uniti sarà freelance.
Ma quanto costa una scrivania in affitto? In Italia, stando a MyCowo, la tariffa media per una postazione è di 263 euro al mese e di 25 euro al giorno. E all’estero? Ecco gli spazi di co-working che possono rendere più piacevole una giornata lavorativa.

Lavoro in Europa: gli uffici co-working da sogno

Factory Forty a Bruxelles offre ai lavoratori un orto con verdure biologiche, un tavolo da ping pong e un laghetto.

Allo Spaces di Amsterdam la tariffa di affitto scrivania include il servizio massaggio. Sono inoltre previsti lavanderia e noleggio bici.

Mokrin House of Ideas si trova in Serbia ed è una sorta di retreat professionale a 5 stelle più che un semplice ufficio di co-working: immersa nella campagna questa bellissima proprietà garantisce pace e relax.

Gli ospiti della struttura hanno a disposizione chef e possono prendere parte a seminari e serata di cineforum. Il costo è di 993 euro al mese per un posto letto in dormitorio e 1.835 in una stanza privata dotata di scrivania.

E spostiamoci a Berlino che, come abbiamo visto sopra, è tra le città con il maggior numero di scelta di spazi co-working insieme a Londra. Il Thunderbolt Collective si trova nel quartiere di Kreutzberg, famoso tra i tedeschi più creativi. Nell’open space si trovano poltrone per rilassarsi davanti al camino e tavoli da biliardo.

Assolutamente originali sono i caravan-uffici: per essere dei nomadi digitali perfetti e viaggiare mentre si lavora. Ogni caravan è attrezzato come un ufficio interno dotato di wi-fi e scrivania. Il noleggio è di circa 50 euro al giorno. L’idea è di un’azienda olandese, la Kantoor Caravaan.

La catena WeWork ha sedi in tutto il mondo ma l’ufficio più famoso è quello di Londra che, ai dipendenti offre birra alla spina, dolci e docce per chi va a lavoro in bici. A disposizione anche la “brainstorming room” per riflettere su nuove idee creative.

Chiudiamo con una location da sogno per lavorare: il The Castle a Stoccolma come suggerisce il nome è un edificio storico davanti al Palazzo Reale: un’intera sala è dedicata agli strumenti musicali.

Leggi anche:

Co-working in vacanza: lavorare viaggiando, ecco dove

Aprire un ufficio co-working in Italia conviene?

Argomenti: ,