Ivie, ecco i nuovi codici per il versamento

In vista delle ultime novità, l'Agenzia delle entrate ridenomina i codici tributo per il versamento dell'Ivie, l'imposta sugli immobili detenuti all'estero, introdotta dalla manovra salva Italia

di , pubblicato il
In vista delle ultime novità, l'Agenzia delle entrate ridenomina i codici tributo per il versamento dell'Ivie, l'imposta sugli immobili detenuti all'estero, introdotta dalla manovra salva Italia

Ivie, la tassa sugli immobili all’estero, una sorta di Imu sulle case all’estero, deve essere versata con particolari codici tributo che l’Agenzia delle entrate ha ridenominato.

Imposta immobili all’estero, l’evoluzione normativa

La risoluzione n. 27 del 19 aprile 2013 dell’Agenzia delle entrate prevede proprio la ridenominazione dei codici tributo “4041”, “4042”, “4043” e l’istituzione di ulteriori codici tributo per il versamento, tramite modello F24, dell’Ivia, l’imposta sul valore degli immobili situati all’estero , introdotta dalla manovra salva Italia e successivamente modificata dalla legge n.

228 del 2012 che ha previsto in particolare la decorrenza dell’Ivie, dal 2012, con la conseguenza che i versamenti già effettuati  si considerano eseguiti in acconto per l’anno 2012. Se l’Agenzia delle entrate aveva già provveduto con  risoluzione 7 giugno 2012, n. 54/E, a istituire i codici tributo “4041”, “4042” e “4043” per il versamento dell’imposta in oggetto, in considerazione delle ultime novità normative, il documento di prassi del 19 aprile sorso, ridenomina i codici in questione.

Codici tributo Ivie

In particolare i nuovi codici tributo per l’Ivie  sono:

– “4044” denominato “Imposta sul valore degli immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato – art. 19, c. 13, DL. n. 201/2011, conv., con modif., dalla L. n. 214/2011, e succ. modif. – ACCONTO PRIMA RATA”;

– “4045” denominato “Imposta sul valore degli immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato – art. 19, c. 13, DL. n. 201/2011, conv., con modif., dalla L. n. 214/2011, e succ. modif. – ACCONTO SECONDA RATA O ACCONTO IN UNICA SOLUZIONE”;

– “4046” denominato “Imposta sul valore degli immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato – art. 19, c. 13, DL. n. 201/2011 conv., con modif., dalla L. n. 214/2011, e succ. modif. – Società fiduciarie – ACCONTO” .

F24 Ivie

L’Agenzia fornisce anche le modalità per la corretta compilazione del modello F24, stabilendo che i suddetti codici devono essere indicati nella sezione “Erario”, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati”, con l’indicazione, nel campo “anno di riferimento”, dell’anno d’imposta per cui si effettua il versamento, nel formato “AAAA”.

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,