IRAP 2015: modello, istruzioni, novità. Ecco la bozza

L'agenzia delle entrate pubblica la bozza della dichiarazione IRAP 2015 con le relative istruzioni e e novità fiscali

di , pubblicato il
L'agenzia delle entrate pubblica la bozza della dichiarazione IRAP 2015 con le relative istruzioni e e novità fiscali

On line la bozza del modello IRAP 2015 con le relative istruzioni. Ecco le novità in vigore da quest’anno che entrano nella dichiarazione relative all’imposta regionale sulle attività produttive.

Modello IRAP 2015

L’agenzia delle entrate ha pubblicato la bozza del modello IRAP 2015, con le istruzioni ( scarica qui IRAP 2015). I contribuenti soggetti a Irap devono dichiarare, in ogni periodo d’imposta, i componenti positivi e negativi che concorrono alla formazione della base imponibile, anche se non si genera alcun debito d’imposta.

La dichiarazione Irap deve essere presentata, esclusivamente in via telematica, all’Agenzia delle Entrate entro il 30 settembre.

 Novità IRAP 2015: ecco quali sono

Nel nuovo modello 2015 troviamo una serie di novità come:

  • la deduzione, fino a 15mila euro per dipendente, del costo sostenuto in caso di assunzioni a tempo indeterminato che vanno a incrementare la base occupazionale
  • aumento della deduzione forfetaria per ogni dipendente a tempo indeterminato da 4.600 a 7.500 euro ovvero, per le donne e i lavoratori con meno di 35 anni, da 10.600 a 13.500 euro.
  • possibilità di trasformare l’eccedenza di deduzione dell’Aiuto alla crescita economica (Ace) evidenziata nel modello Unico in credito d’imposta utilizzabile, ai fini Irap, in cinque quote annuali di pari importo.
  • possibilità, per le società di persone e le imprese individuali in regime di contabilità ordinaria, di esprimere l’opzione per la determinazione del valore della produzione netta secondo le regole previste per le società di capitali e gli enti commerciali (articolo 5-bis, comma 2, Dlgs 446/1997), direttamente con la dichiarazione e non più tramite apposita comunicazione, da presentare entro 60 giorni dall’inizio del periodo d’imposta per il quale si effettua la scelta.

  Inoltre nel frontespizio vengono eliminati, nella sezione dei dati del contribuente, i campi relativi alla residenza anagrafica (per le persone fisiche) e alla sede legale (per gli altri soggetti), ovvero, se diverso, al domicilio fiscale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.