Invalidità Inail, la percentuale troppo bassa, cosa fare?

Invalidità Inail per incidente sul lavoro, la percentuale è del 16%, cosa fare per aumentare la percentuale invalidante?

di Angelina Tortora, pubblicato il
invalidità Inail

Salve,  ho visto il tuo contatto durante una ricerca su invalidità INAIL.   Sono A., 36 anni e vivo in provincia di Campobasso. Vorrei chiedere a te informazioni sul mio prossimo indennizzo INAIL per un incidente mentre mi recavo al lavoro nel Maggio 2007.  Ora ho 16% di invalidità ma ho avuto molti più danni e ho fatto ricorso.  Secondo il mio medico legale dovrei avere tra  65% e 70%. Saluti.

L’articolo menzionato dal nostro lettore è il seguente: Malattie professionali, infortunio lavoro e invalidità Inail, quanti punti bisogna avere per l’assegno?

Indennità Inail dal 16% al 100%

Ha fatto bene a fare ricorso, perchè come riportato nell’articolo menzionato, se l’invalidità accertata è dal 16% in poi, fino al 100%, l’Inail corrisponde una  rendita, che viene erogata per tutta la vita.

Il calcolo viene fatto basandosi su due fattori:

  • la componente biologica, che dipende dalla percentuale di invalidità;
  • la componente patrimoniale, ovvero il reddito percepito fino al momento dell’accertamento dell’invalidità.

Con la tabella Inail è possibile stabilire la percentuale invalidante: Tabella Inail

Il mio consiglio e di attestare l’aggravamento della sua patologia, dovuta all’incidente mentre si recava a lavoro, con documentazione medica ASL recente. A volte, si dà tutto per scontato, ma non è così, specialmente in questo campo. Può avere un riscontro migliore, una patologia ben documentata, è difficile opporsi a pareri di altri medici. Quindi, le consiglio, nel frattempo che il ricorso procede per la sua strada, di non trascurare la documentazione medica legale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Quesiti invalidità e inabilità, Assegno invalidità, Malattia Inail