Il bonus Tv resta ma possiamo tenere più a lungo il vecchio televisore

Il bonus Tv resta ma possiamo tenere più a lungo il vecchio televisore, ecco perché e come sfruttare in ogni caso gli incentivi di Stato prima che questi vadano esauriti.

di , pubblicato il
Bonus TV e decoder, anche se l'obbligo di switch slitta è meglio non perdere tempo. Fondi limitati

Buone notizie! Il bonus Tv resta ma possiamo tenere più a lungo il vecchio televisore in virtù dello slittamento del passaggio dal Dvb-T al Dvb-T2. Sebbene ancora manchi l’ufficialità, infatti, per il passaggio al nuovo digitale terrestre la scadenza al 30 giugno 2022 slitta.

Con la nuova data spostata in avanti ad un periodo previsto a partire dal 1° gennaio del 2023. Questo significa che per sostituire il vecchio televisore, prima che il segnale Dvb-T venga spento, ci sarà più tempo a disposizione. Ma in realtà bisogna fare attenzione al rischio che gli incentivi legati al bonus Tv vadano esauriti.

A quanto pare lo slittamento del passaggio dall’attuale al nuovo digitale terrestre sarebbe legato proprio alla lentezza con cui gli italiani stanno sostituendo i vecchi televisori con quelli compatibili con il Dvb-T2. Per cui il bonus Tv resta confermato ad oggi fino al 31 dicembre del 2022. Per quel che riguarda l’incentivo con la rottamazione fino a 100 euro.

Il bonus Tv resta ma possiamo tenere più a lungo il vecchio televisore, ecco perché

Al riguardo ricordiamo, infatti, che i bonus Tv sono due. C’è quello da 50 euro che è il bonus Tv-Decoder senza limiti di spesa. Un bonus pensato principalmente proprio per dotare di decoder Dvb-T2 quei televisori che, seppur vecchi e non compatibili, sono ancora perfettamente funzionanti. Ragion per cui rottamarli sarebbe un peccato.

Insieme al vecchio c’è pure il nuovo bonus Tv fino a 100 euro. Che prevede, per il bonus Tv resta, la rottamazione del vecchio televisore ed il contestuale acquisto di un nuovo apparecchio con uno sconto pari al 20% su prezzo di acquisto.

L’incentivo per il nuovo televisore resta ed è pure doppio, ecco perché

Per il Bonus TV – Decoder fino a 50 euro il Governo, attraverso il Ministero dello Sviluppo Economico, ha stanziato risorse per circa 150 milioni di euro.

Mentre per il nuovo Bonus Tv – Rottamazione le risorse stanziate sono pari a circa 100 milioni di euro.

Con il Bonus TV – Decoder fino a 50 euro che è accessibile con un ISEE non superiore ai 20.000 euro. Mentre per il nuovo Bonus Tv – Rottamazione fino a 100 euro non ci sono limiti di ISEE da rispettare. In più, per le famiglie con ISEE non superiore ai 20.000 euro, il bonus Tv resta, ed inoltre i due bonus Tv sono cumulabili.

Argomenti: