Formazione continua a costo zero, contributo a fondo perduto al 100% Fonarcom

Formazione continua con contributo a fondo perduto fino al 100% "Fonarcom", per sostenere attività di formazione nelle aziende.

di , pubblicato il
Formazione continua con contributo a fondo perduto fino al 100%

Formazione continua Fonarcom, a contributo a fondo perduto fino al 100%,  posso partecipare proponendo Piani Formativi:

  • Le Aziende in forma singola, per attività da proporsi esclusivamente a vantaggio dei propri dipendenti, aderenti a FonARCom alla data di presentazione della proposta alle Parti Sociali per la condivisione (fa fede la banca dati della piattaforma FARC, aggiornata con i flussi INPS);
  • Gli Enti di Formazione e le Agenzie Accreditate od in fase di Accreditamento presso le Regioni territorialmente competenti. Nel caso di Accreditamento in corso di ottenimento, tale procedura dovrà essere definita al massimo entro i 30 giorni successivi alla delibera di ammissione al finanziamento da parte del CdA del Fondo, e comunque prima della stipula della convenzione, pena la revoca del provvedimento di ammissione;
  • ATS tra aziende beneficiarie aderenti;
  • ATS tra Enti di Formazione e Agenzie Accreditate od in fase di Accreditamento presso le Regioni territorialmente competenti.

Nei punti 3 e 4 dovrà essere prodotta formalizzazione dell’ATS con chiara indicazione della mandataria, conformemente al format allegato al presente avviso.
Non sono ammesse, ai fini del presente avviso, ATS tra i soggetti di cui al punto 1 ed i soggetti di cui al punto 2.

Formazione continua: programmazione e sviluppo

Il progetto si sviluppa su tre tematiche prioritarie di intervento:

  • formazione continua per la sicurezza e la prevenzione nei luoghi di lavoro, con particolare attenzione alla salvaguardia psico-fisica del lavoratore nel rispetto delle sue mansioni e dell’incarico contrattuale assunto. La tematica tiene conto, in particolare, di tutte quelle realtà che per loro natura sono più esposte ai fattori di rischio e pertanto necessitano di determinate procedure di sicurezza anche ad impatto ambientale;
  • formazione continua per l’adeguamento delle competenze professionali del lavoratore in generale e con particolare attenzione al tema di innovazione ed impiego di tecnologie moderne, all’introduzione di tecniche e pratiche dell’organizzazione e della produttività tali da consentire un giusto equilibrio tra performance ed investimenti;
  • formazione continua per l’allineamento delle competenze aziendali in tema di internazionalizzazione, con particolare attenzione ad una visione europeistica del mercato del lavoro e degli ambienti produttivi tali da garantire un’effettiva capacità di posizionamento nei più ampi contesti internazionali.

Formazione continua: Progetti ammissibili

Sono ammissibili le seguenti tipologie di Piano:

  • Aziendale – Interaziendale: Tipologia di Piano che risponde ai fabbisogni formativi di una o più imprese.
  • Settoriale: tipologia di Piano che risponde ai bisogni formativi di imprese non facenti parte di uno stesso Gruppo, ma appartenenti allo stesso settore produttivo. Rientra in questa categoria anche un Piano rivolto a più Settori (Piano Intersettoriale) e i Piani cosiddetti “di Filiera”, nei quali risulta predominante la componente settoriale.
  • Territoriale: tipologia di Piano che risponde ai bisogni di imprese, anche di settori produttivi diversi, che operano nell’ambito di uno stesso territorio. All’interno del territorio le Aziende Beneficiarie dell’intervento formativo possono appartenere ad un distretto industriale (Piano Territoriale Distrettuale) o ad una stessa filiera produttiva (Piano Territoriale di Filiera).

Sono ammissibili le seguenti modalità formative:

  • sessioni d’aula (frontale e/o remoto);
  • Training on the Job;
  • FAD asincrona/e-learning, autoapprendimento.

Formazione continua: modalità e scadenza domanda

Termini di invio telematico dei PF alle Parti Sociali per la condivisione: 10.4.2017 ore 16,00

Termini di invio telematico e consegna al Fondo dei PF condivisi positivamente dalle Parti Sociali: 10.5.2017 ore 16,00.

Formazione coninua: soggetti destinatari

Lavoratori/Lavoratrici dipendenti per i quali i Datori di Lavoro sono tenuti a versare il contributo di cui all’Art. 25 della Legge n. 845/1978, così come previsto dall’Art. 118 della Legge 388/2000, modificato dall’Art. 10 Legge 148/2011. Sono inclusi:

  • Lavoratori a tempo determinato con ricorrenza stagionale, anche nel periodo in cui non prestano servizio in Azienda;
  • Apprendisti;
  • Lavoratori in CIG;
  • Collaboratori a Progetto di Aziende iscritte a FonARCom con contratto in essere.

Formazione continua e soggetti esclusi

Sono esclusi:

  • Lavoratori con contratto di co.co.co., Dirigenti, Amministratori e Titolari di Aziende Beneficiarie;
  • Collaboratori con Partita IVA;
  • Stagisti, Tirocinanti e Collaboratori Occasionali.

Formazione continua: tempi di realizzazione del progetto

Le Attività del Piano Formativo dovranno realizzarsi in un arco complessivo massimo di:

  • 12 mesi per l’attuazione delle Attività dalla data di Approvazione;
  • + 2 mesi per la Rendicontazione dalla data di Chiusura delle attività.

Formazione continua: massimali

Per i Piani mono Aziendali il Contributo del Fondo, per ogni Piano Formativo, sia in sede di Approvazione che di Rendiconto, non potrà superare i seguenti valori:

  • Micro euro 7.000,00
  • Piccola euro 15.000,00
  • Media euro 25.000,00
  • Grande euro 40.000,00

In ogni caso, il rendiconto finale certificato dovrà essere inviato a FonARCom entro il termine ultimo di 16 mesi dalla data di Approvazione.

E’ possibile scaricare l’avviso qui: avviso Fonarcom 01/2017

Contributi e Finanziamenti agevolati a PMI e Startup, per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature

Argomenti: ,