Fondo salvaguardia imprese: domande possibili da oggi

E’ aperto lo sportello telematico di Invitalia per l’inoltro delle domande di accesso al Fondo salvaguardia imprese

di , pubblicato il
E’ aperto lo sportello telematico di Invitalia per l’inoltro delle domande di accesso al Fondo salvaguardia imprese

Al via le domande di accesso al Fondo salvaguardia imprese istituito con l’art. 43 del decreto Rilancio con una dotazione di 300 milioni di euro.

Lo sportello telematico per la presentazione delle istanze si è aperto alle ore 12 di oggi 2 febbraio 2021 e la gestione è affidata ad Invitalia.

Il fondo, ricordiamo, acquisisce partecipazioni di minoranza, nel capitale di rischio di imprese in difficoltà economico-finanziaria che propongono un piano di ristrutturazione per garantire la continuità di impresa e salvaguardare l’occupazione e finanzia programmi di ristrutturazione anche attraverso il trasferimento di impresa.

A chi si rivolge il “Fondo salvaguardia imprese”

In dettaglio possono presentare domanda:

  • imprese che hanno avviato un confronto presso la struttura per la crisi d’impresa del Ministero dello sviluppo economico (MISE)
  • imprese in difficoltà economico finanziaria
  • imprese che soddisfano almeno una delle seguenti condizioni:
    • titolari di marchi storici di interesse nazionale;
    • società di capitali con numero di dipendenti superiore a 250 (dato consolidato comprensivo dei lavoratori a termine, degli apprendisti e dei lavoratori con contratto di lavoro subordinato a tempo parziale, impiegati in unità locali dislocate sul territorio nazionale);
    • detengono beni e rapporti di rilevanza strategica per l’interesse nazionale, indipendentemente dal numero degli occupati.

Le modalità e i termini per la presentazione delle domande, il modello di domanda e l’ulteriore documentazione che le imprese sono state definite con il decreto direttoriale 20 gennaio 2021.

Argomenti: ,