Pignoramento beni mobili, nuove regole fermo auto per i dipendenti

Non solo autonomi e liberi professionisti: anche i lavoratori dipendenti possono opporsi al pignoramento della macchina e al fermo amministrativo dell’auto se usano il veicolo per andare a lavoro. Ecco quando

di , pubblicato il
Non solo autonomi e liberi professionisti: anche i lavoratori dipendenti possono opporsi al pignoramento della macchina e al fermo amministrativo dell’auto se usano il veicolo per andare a lavoro. Ecco quando

Nuove regole per il pignoramento dei beni mobili considerati strumentali. E’ un principio ben noto in giurisprudenza quello secondo cui il fermo amministrativo dell’auto è illegittimo se il veicolo è un bene strumentale all’attività professionale. Rientrano in questo ambito lavoratori autonomi e liberi professionisti. Ma una recente sentenza della Commissione tributaria provinciale di Milano (numero 9202) ha esteso, qualora sussistano determinati requisiti e condizioni, la tutela anche ai lavoratori dipendenti che usano il mezzo per raggiungere il posto di lavoro.

In particolare occorre dimostrare che il luogo di lavoro è oggettivamente distante da quello dell’ abitazione del soggetto debitore e quindi non raggiungibile a piedi ma anche non facilmente collegato con altri mezzi. A queste condizioni, di fatto, l’auto viene considerata a tutti gli effetti alla stregua di un bene strumentale e quindi diventa impignorabile. Ne consegue la possibilità in capo al debitore Equitalia, di opporsi al fermo.

Pignoramenti: quando la macchina è un bene strumentale

Per considerare il fermo auto illegittimo è importante fornire anche la prova del fatto che il posto di lavoro si trova a una distanza di diversi chilometri dal luogo di residenza, non percorribili altrimenti a piedi o facilmente con i mezzi pubblici. La novità quindi non sta tanto nell’impignorabilità del bene strumentale ma l’applicazione del principio, finora ad appannaggio di alcune categorie professionali, anche ai lavoratori dipendenti. Il principio è sempre lo stesso: l’esigenza di riscossione delle imposte, perpetrata attraverso il pignoramento dei beni e, in questo caso, del fermo auto, non può porsi in contrasto con l’interesse primario dell’uomo e della sua sopravvivenza.

Fermo amministrativo, diventa illegittimo anche per i pensionati?

E’ verosimile ipotizzare, partendo dalla motivazione della sentenza, che la tutela sarà estesa anche ad altre situazioni simili: perché il diritto del lavoratore di recarsi in ufficio ad esempio dovrebbe essere considerato diversamente da quello del pensionato che usa la macchina per andare dal medico? Vero è che, nel caso di specie, la distanza tra casa e ufficio era notevole (24 km) e non sussistevano metodi alternativi per raggiungere agevolmente il posto di lavoro.

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: