Equitalia: rottamazione cartelle, ecco il modulo e istruzioni

Equitalia oggi rende disponibile il modulo per aderire alla rottamazione delle cartelle. L'adesione deve essere inoltrata entro il 27 gennaio 2017. Ecco il modulo e le istruzione per l'invio.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Equitalia oggi rende disponibile  il modulo per aderire alla rottamazione delle cartelle. L'adesione deve essere inoltrata entro il 27 gennaio 2017. Ecco il modulo e le istruzione per l'invio.

Sul sito Equitalia è disponibile da oggi il modulo per la rottamazione delle cartelle.
Il modulo di adesione alla definizione agevolata prevista all’art. 6 del dl 193/2016 è scaricabile dal portale Equitalia, oppure tramite gli Sportelli dell’Agente della riscossione.
Il modulo compilato in ogni sua parte, può essere consegnato a mano presso gli Sportelli dell’Agente della riscossione oppure inviato a mezzo PEC.

Equitalia: la rottamazione quali debiti comprende

L’adesione alla rottamazione delle cartelle esattoriali
dovrà avvenire entro il 21 gennaio 2017, novanta giorni dalla pubblicazione del decreto. L’adesione dà la possibilità di pagare i debiti accumulati senza interessi e sanzioni, anche se già iscritte a ruolo.  La rottamazione comprende tutte le cartelle, non solo quelle di Equitalia.
La manovra riguarda i ruoli relativi agli anni dal 2000 al 2015. E’ inclusa anche la rottamazione dell’IVA, tranne quella che riguarda il pagamento all’importazione. Rientrano anche le multe stradali solo per gli interessi e le maggiorazioni previste dalla legge.

Equitalia: modulo e istruzione per aderire alla rottamazione cartelle

Il modulo per aderire alla definizione agevolata prevista all’art. 6 del dl 193/2016 è scaricabile dal portale di Equitalia oppure presso gli Sportelli dell’Agente di riscossione.
E’ possibile scaricare qui il modulo DA1.

Il modulo dovrà essere debitamente compilato in ogni sua parte e insieme ad un documento di identità valido, dovrà essere consegnato a mano presso gli Sportelli Equitalia o inviato a mezzo mail o alla casella e-mail/PEC della Direzione Regionale di Equitalia Servizi di riscossione di riferimento.

Equitalia, entro il 24 aprile 2017 comunicherà al contribuente l’ammontare complessivo delle somme dovute e invierà i bollettini per il pagamento. Il pagamento può essere fatto in un’unica soluzione o a rate. Se la modalità di pagamento è a rate, le rate avranno delle scadenze ben precise, ed esattamente:

  • le prime due rate saranno pari ciascuna ad un terzo del dovuto;
  • le ultime due ad un sesto.

Sulle rate verranno applicati gli interessi , inoltre le prime tre rate dovranno essere versate entro il 15 dicembre 2017, la quarta entro il 15 marzo 2018.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: News diritto, Cartella esattoriale, Debiti Equitalia