Dimenticato di pagare il bollo auto? Attenzione: la tolleranza è minima!

Brutte notizie per chi ha dimenticato di pagare il bollo auto, perché la tolleranza è minima. Ecco come funziona.

di , pubblicato il
Attenzione alla raccomandata per il bollo auto: partiti gli accertamenti

Dimenticare è molto spesso determinato da un motivo inconscio e permette sempre di dedurre le intenzioni segrete della persona che dimentica“, affermava Sigmund Freud. Un concetto che sembra essere condiviso anche dal Fisco che ben poco crede alla buona fede di coloro che dimenticano di pagare le tasse. Anzi, il fatto di non pagare è sempre visto come un tentativo di evasione fiscale.

Alle prese con i vari impegni della vita quotidiana, però, può effettivamente capitare a tutti di dimenticare di adempiere a dei doveri. A prescindere dal motivo per cui non si effettui un pagamento, è bene sapere quali possano essere le possibili conseguenze e come comportarsi.

Dimenticato di pagare il bollo auto? Attenzione la tolleranza è minima!

Tra le spese più odiate dagli italiani, la tassa automobilistica deve essere pagata obbligatoriamente ogni anno da tutti coloro che possiedono un veicolo. Questo a prescindere dal fatto che il mezzo circoli o meno per strada.

Ebbene, soffermandosi sui pagamenti del bollo auto, è bene sapere che nel caso in cui si dimentichi di pagare la tassa automobilistica la tolleranza è davvero molto bassa. Entrando nei dettagli si deve pagare una sanzione pari allo 0,1% in più per ogni giorno di ritardo superiore ai quattordici giorni.

Tale percentuale è pari all’1,5% in caso di ritardo compreso tra il quindicesimo e il trentesimo giorno. Percentuale che arriva fino al 3,75% se il pagamento viene effettuato con un ritardo superiore ai 90 giorni, ma comunque entro massimo un anno. La sanzione è maggiorata del 30% rispetto all’importo dovuto nel caso in cui il pagamento venga effettuato dopo un anno.

A questi bisogna aggiungere gli interessi di mora dello 0,5% per ogni semestre di ritardo. A controllare il mancato pagamento del bollo auto è l’Agenzia delle Entrate che potrebbe decidere di applicare sanzioni ancora più pesanti, fino ad arrivare al fermo amministrativo o, in casi estremi, al pignoramento.

Come controllare i pagamenti

Al fine di evitare spiacevoli inconvenienti si consiglia di avvalersi di un servizio messo a disposizione dall’ACI, ovvero Automobile Club d’Italia, che consente di ottenere, in modo facile e veloce, informazioni in merito ai pagamenti del bollo auto. Entrando nei dettagli, è sufficiente accedere all’area dedicata sul sito dell’Aci per sapere se vi sono pagamenti arretrati e l’eventuale importo delle sanzioni. Ma non solo, è anche possibile fare il pagamento online in modo tale da evitare di dover pagare ulteriori sanzioni. In alternativa è possibile effettuare il versamento della tassa automobilistica tramite il canale PagoPa.

Argomenti: ,