Corrispettivi telematici: il decreto Rilancio chiama e l’Agenzia delle Entrate aggiorna

Per via delle modifiche apportate dal decreto Rilancio in tema di obbligo dei corrispettivi telematici l’Agenzia delle Entrate è costretta ad adeguare precedenti provvedimenti di prassi

di , pubblicato il
Lotteria degli scontrini come il Gratta e Vinci: sarà anche istantanea, semplice e più accattivante

Con il Provvedimento di ieri 30 giugno 2020 (Prot. n. 248558/2020), l’Agenzia delle Entrate aggiorna a nuove date i contenuti del precedente Provvedimento del 28 ottobre 2016 (come da ultimo modificato dai provvedimenti del 18 aprile 2019 e del 20 dicembre 2019) per quanto riguarda l’obbligo di dotarsi di registratore di cassa telematico, e del Provvedimento del 31 ottobre 2019 (come modificato dal provvedimento del 23 dicembre 2019), riferito alla lotteria degli scontrini.

L’aggiornamento si è reso necessario in virtù delle modifiche apportate dal decreto Rilancio (decreto-legge n. 34/2020) in tema di obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri (art. 2 del D. Lgs. n. 127 del 2015). Nel dettaglio, in considerazione delle difficoltà conseguenti alla situazione emergenziale provocata dal Covid19, il legislatore ha prorogato dal 1° luglio 2020 al 1° gennaio 2021 il termine di adeguamento graduale all’obbligo in argomento da parte degli esercenti al dettaglio e attività assimilate (più tempo, pertanto, per dotarsi di registratore telematico). Inoltre, ha spostato al 1° gennaio del nuovo anno anche l’avvio della lotteria degli scontrini (che sarebbe dovuta partire anch’essa il 1° luglio 2020).

Aggiornate anche le specifiche tecniche

I suddetti provvedimenti, dunque, sono stati aggiornati con le nuove date. Come si evince dalle motivazioni al documento di prassi di ieri, inoltre, è stato adeguato altresì il termine di entrata in vigore dell’utilizzo esclusivo del nuovo tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri e del conseguente adeguamento dei Registratori telematici. Recependo le indicazioni provenienti dalle associazioni di categoria è stato, quindi, aggiornato l’allegato tecnico denominato “Allegato – Tipi di Dati per i Corrispettivi versione 7.0 – giugno 2020” (la modifica ha riguardato la descrizione di alcuni campi del tracciato lasciandone invariata la struttura).

Altra modifica ha interessato l’allegato tecnico denominato “Allegato – Tipi Dati Documento Commerciale ai fini Lotteria” in cui sono state recepite alcune altre modalità di pagamento come “Non Riscosso” e con l’intento “di assicurare una leggibilità semplificata e l’ottimizzazione del contenuto al fine di ridurre il consumo di carta nel caso di stampa analogica del documento”.

Infine, interessati dalle modifiche sono anche i produttori dei registratori telematici, i quali ora avranno tempo fino al 31 dicembre 2020 per dichiarare la conformità alle specifiche tecniche, allegate al provvedimento di ieri, del modello già approvato dall’Agenzia delle Entrate.

Argomenti: , ,