Come andare in pensione nel 2022 subito e prima dei 64 anni: quali alternative resteranno con Quota 102?

Vediamo come andare in pensione nel 2022 subito e prima dei 64 anni. In altre parole, con la riforma delle pensioni del Governo Draghi, quali alternative resteranno con Quota 102? Ecco cosa c'è da sapere.

di , pubblicato il
Come andare in pensione nel 2022 subito e prima dei 64 anni: quali alternative resteranno con Quota 102?

Vediamo come andare in pensione nel 2022 subito e prima dei 64 anni. In altre parole, con la riforma delle pensioni del Governo Draghi, quali alternative resteranno con la Quota 102? Perché a partire dall’1 gennaio del 2022 non sarà più possibile il ritiro anticipato dal lavoro con la Quota 100. Ovverosia, con 62 anni di età e con 38 anni di contributi previdenziali versati.

A meno che i requisiti non siano cristallizzati entro e non oltre il 31 dicembre del 2021. Così come è riportato in questo articolo. Detto questo, su come andare in pensione nel 2022 subito e prima dei 64 anni ci sono almeno due opzioni. O, se si vuole, due vere e proprie vie d’uscita. Vediamo allora, nel dettaglio, quali sono.

Come si va in pensione nel 2022 subito e prima dei 64 anni: quali alternative resteranno con la Quota 102?

Nel dettaglio, su come si va in pensione nel 2022 subito con la Quota 102 serviranno dal prossimo anno sempre 38 anni di contributi previdenziali obbligatori versati. Ma con 64 anni di età rispetto ai 62 della Quota 100. Il cui triennio sperimentale, senza alcuna speranza di proroga, scadrà il prossimo 31 dicembre del 2021 come sopra accennato.

Su come si va in pensione nel 2022 subito e prima dei 64 anni ne basteranno 63. Se si rientra tra i requisiti di accesso per l’Ape Sociale. Una misura che, per il 2022, sarà estesa per quel che riguarda la lista delle mansioni lavorative ritenute gravose.

Quali alternative resteranno con la Quota 102? C’è Opzione Donna per le lavoratrici

Su come si va in pensione nel 2022 subito e prima dei 64 anni, inoltre, c’è una via d’uscita per le lavoratrici. Grazie ad Opzione Donna con 35 anni di contributi previdenziali obbligatori versati. Al riguardo c’è un dietrofront del Governo italiano sullo scalino inizialmente introdotto. Se il dietrofront sarà confermato, allora per Opzione Donna nel 2022 saranno ancora sufficienti 59 anni di età per le lavoratrici autonome.

E 58 anni di età per le lavoratrici dipendenti. Altrimenti, con lo scalino, il requisito anagrafico richiesto sarà rispettivamente pari a 60 ed a 61 anni di età.

Argomenti: , , , , , , , , , , , , , , , , ,