Codice della strada: anche i pedoni devono rispettare le regole

Anche i pedoni devono prestare la massima attenzione a muoversi soprattutto nei centri abitati. Cosa prevede il codice della strada e quali sono le regole da rispettare.

di , pubblicato il
codice della strada

Passeggiare a piedi lungo le strade richiede attenzione e prudenza. Allo scopo il codice della strada disciplina come i pedoni debbano muoversi nei centri abitati, ma anche al di fuori di essi.

Le regole del codice della strada sono normalmente fatte per gli automobilisti e per chi circola in genere con veicoli a motore. Ma anche i pedoni devono prestare attenzione a come si muovono e la legge ce lo dice espressamente.

Le regole per i pedoni

A regolare gli spostamenti dei pedoni è in particolare l’art. 190 del codice della strada che al comma 1 parla del comportamento dei pedoni. Essi devono

“circolare sui marciapiedi, sulle banchine, sui viali e sugli altri spazi per essi predisposti; qualora questi manchino, siano ingombri, interrotti o insufficienti, devono circolare sul margine della carreggiata opposto al senso di marcia dei veicoli in modo da causare il minimo intralcio possibile alla circolazione”.

Alò di fuori dei centri abitati, poi, vige l’obbligo di camminare in senso opposto a quello di marcia dei veicoli sulle carreggiate a due sensi di marcia e sul margine destro rispetto alla direzione di marcia dei veicoli quando si tratti di carreggiata a senso unico.

Anche l’attraversamento pedonale è specificatamente regolamentato dal codice della strada. Non si può attraversare la carreggiata come si vuole, ma bisogna servirsi degli appositi attraversamenti o sottopassi. Se non ci sono si deve attraversare la strada in senso perpendicolare prestando la massima attenzione.

Le multe previste dal codice della strada

Riepilogando, quindi, la strada va sempre percorsa e attraversata rispettando le regole del codice della strada. Il mancato rispetto delle stesse comporta una sanzione che va da 26 a 102 euro.

La stessa multa è prevista per chi fa footing o corsa lungo le carreggiate senza seguire le regole dell’art. 190 Cds. Chi lo desidera lo deve fare solo sui marciapiedi, nei parchi o nelle corsie appositamente ricavate per questo genere di attività.

Naturalmente si tratta di casi in cui diventa difficile individuare e multare i trasgressori, ma è bene tenere presente che qualora il pedone venga investito da un automobilista le compagnie di assicurazione tendono a verificare tutto.

Se si tratta di incidente con gravi conseguenze, anche se la vittima è un pedone, l’assicurazione tende a non risarcire il danno appieno se salta fuori che la stessa magari aveva attraversato la strada fuori dalle strisce.

Argomenti: ,