Cassonetti rifiuti sotto casa: posso fare domanda per spostarli? | La Redazione risponde

Cassonetti rifiuti sotto casa: è possibile fare un reclamo per farli spostare? Chi decide la posizione dei cassonetti?

di , pubblicato il
Cassonetti rifiuti sotto casa: è possibile fare un reclamo per farli spostare? Chi decide la posizione dei cassonetti?

Ci scrive Silvano da Roma in merito al posizionamento dei cassonetti dei rifiuti: chi decide dove vanno posizionati e a chi fare domanda se l’odore della spazzatura arriva proprio sotto le finestre?

Cassonetti rifiuti sotto casa: si possono far spostare?

Salve vi scrivo per un problema che sta rendendo veramente difficile la vita nel mio stabile, soprattutto in questi caldi giorni d’estate.

L’Ama ha posizionato dei cassonetti dei rifiuti extra, resi necessari dalla costruzione di una nuova palazzina lungo la via in cui risiedo, proprio sotto casa mia. Il fatto è che vivo al primo piano e, soprattutto quando il servizio di raccolta rifiuti non è puntuale, sono costretto a tenere le finestre chiuse per non subire il cattivo odore della spazzatura che entra in casa. Chi decide dove vanno posizionati i cassonetti e a chi posso rivolgermi per farli spostare?”.

Raccolta rifiuti e posizione cassonetti: cosa dice la legge?

Il posizionamento molesto dei cassonetti (per il cattivo odore come ci scrive questo utente o per problemi di parcheggio in altri casi) è tra le cause più frequenti di discussioni tra condomini o vicini di casa. In pochi sanno che esiste una normativa ad hoc contenuta nel codice della strada che specifica che i cassonetti debbano essere collocati in modo da non arrecare pericolo o intralcio alla circolazione e quindi, in linea di massima, fuori della carreggiata. Sono previste anche apposite segnalazioni. A determinare poi la posizione specifica di ogni singolo cassonetto è il regolamento comunale. La scelta deve garantire igienicità, agevolezza delle operazioni di asporto, salvaguardia delle esigenze di circolazione e di traffico, nonché l’inserimento armonico con le altre opere di arredo urbano.

In quest’ottica va segnalata una sentenza del Tar del Piemonte che ha stabilito la prevalenza del regolamento comunale su ogni patto condominiale contrario: la volontà dei condomini, in altre parole, non può prevalere su quella dell’ente locale.

Sullo stesso argomento leggi anche:

Se il cassonetto è troppo lontano non si paga la tassa sui rifiuti

.
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.