Bonus zanzariere e condizionatore: così la casa è a prova d’estate

Bonus zanzariere e condizionatore: così la casa è a prova d'estate. Ovverosia fresca e senza la presenza di fastidiosi insetti. Ecco tutte le agevolazioni fiscali da cogliere al volo.

di , pubblicato il
Bonus zanzariere e condizionatore: così la casa è a prova d'estate

Puntare sui bonus zanzariere e condizionatore: così la casa è a prova d’estate. Ovverosia, sempre fresca e sempre senza la presenza di fastidiosi insetti. I due bonus non sono altro che degli sgravi fiscali che, nel rispetto delle condizioni previste, permettono di recuperare una quota rilevante delle spese sostenute.

Nel dettaglio, per i bonus zanzariere e condizionatore, il primo consiste in uno sconto IRPEF del 50% per le spese sostenute entro il 31 dicembre del 2021 Per l’acquisto e per l’installazione di zanzariere. Ma a patto che queste siano con la schermatura solare. In quanto intervento deve essere finalizzato al risparmio energetico.

Lo sconto IRPEF si recupera in dichiarazione dei redditi. Ovverosia, in 10 quote annuali di pari importo. Ma facendo attenzione al saldo delle spese che non può mai avvenire in contanti per accedere al bonus. Ma sempre, solo ed esclusivamente tramite il bonifico parlante.

Ecco i due bonus zanzariere e condizionatore: così la casa è a prova d’estate

Per i due bonus zanzariere e condizionatore, quest’ultimo è pari al ben il 65% quando si installa un nuovo impianto che, parzialmente o integralmente, sostituisce un impianto esistente in un immobile.

Nell’ambito del cosiddetto eco-bonus, inoltre, l’impianto di climatizzazione si può acquistare pure tramite la cessione del credito. Oppure con il 50% di sconto immediato in fattura applicato direttamente dal rivenditore. Con lo sconto sul corrispettivo che include pure le spese sostenute per l’installazione del condizionatore da parte di tecnici specializzati.

Detrazione fiscale, sconto in fattura o cessione del credito per entrambi i bonus

Tra bonus zanzariere e condizionatore, inoltre, pure per il primo c’è la possibilità della tripla opzione. Ovverosia, detrazione in dichiarazione dei redditi, cessione del credito oppure lo sconto in fattura.

Ma a patto che, come sopra detto, si tratti di zanzariere con le schermature solari.

Mentre per quel che riguarda i costi ammessi a bonus, oltre a quelli della zanzariera, ci sono pure quelli relativi alla posa ed alla messa in opera. Includendo, tra l’altro, pure il costo eventualmente applicato dal tecnico specializzato per smontare e per dismettere la vecchia zanzariera.

Argomenti: