Bonus caldaia, stufa e riscaldamento: come spendere meno della metà

Bonus riscaldamento: dalle stufe alle caldaie. Ecco le detrazioni e gli sconti fiscali previsti.

di , pubblicato il
Bonus riscaldamento: dalle stufe alle caldaie. Ecco le detrazioni e gli sconti fiscali previsti.

In molte Regioni d’italia si è fatto attendere più del solito ma il freddo sta arrivando. Tempo di pensare all’acquisto di stufe, caldaia e altri dispositivi per il riscaldamento. Facciamo una panoramica dei bonus che permettono di risparmiare. Si tratta di aiuti fiscali che prevedono detrazioni fino al 65%: una possibilità concreta per le famiglie di risparmiare, a conti fatti, più della metà della spesa, o meglio di recuperarla.

Gli sconti che rientrano nell’ecobonus 2019/2020 si applicano a diversi sistemi di riscaldamento, tra i quali stufe a pellet e caldaie. In base all’impianto, però, possono oscillare gli importi e le modalità per usufruire delle suddette detrazioni.

Bonus caldaia 2019-2020: a quali modelli si applica lo sconto

In base al tipo di caldaia acquistato, varia il bonus che si può richiedere. Di seguito una panoramica dei modelli in vendita:

  • caldaie a condensazione: acquistabili con uno sconto fino al 65% se di classe A, corredate dall’installazione di sistemi di termoregolazione evoluti (classi V, VI oppure VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02) o di impianti dotati di apparecchi ibridi. In tutti gli altri casi la detrazione per la caldaia a condensazione scende al 50%;
  • caldaie a biomassa: detrazione fino al 65%, fino a 30 mila euro (per una spesa massima di 46.153,85 euro).

Bonus climatizzatori: chi può richiederlo e a quanto ammonta

Quali sistemi di riscaldamento rientrano nel bonus climatizzatori?

  • climatizzatori risparmio energetico
    Sono acquistabili con una detrazione fino al 65% i condizionatori con pompa di calore. Lo sconto è valido se si procede all’acquisto del sistema di riscaldamento per qualsiasi edificio: abitazioni, uffici, negozi ecc.
  • condizionatori A+ inerenti a ristrutturazione
    si ha diritto al bonus mobili: si può ottenere uno sconto immediato del 50% sui condizionatori di classe A+ per la ristrutturazione su singole abitazioni o condomini.
  • condizionatori senza ristrutturazione
    se non è prevista ristrutturazione (e quindi è escluso il bonus mobili) è comunque possibile sostituire il vecchio sistema di riscaldamento con climatizzatore o un condizionatore a pompa di calore ad alta efficienza energetica ottenendo uno sconto del 65%.

Bonus stufa a pellet 2019-2020: detrazione o sconto

Chi acquista una stufa a pellet potrà usufruire alternativamente sia della detrazione che dello sconto.

Nel primo caso distinguiamo due possibilità:

  • acquisto stufa a pellet tramite Bonus Mobili in caso di ristrutturazione (detrazione al 50%);
  • acquisto stufa a pellet con Ecobonus al 65% se il dispositivo di riscaldamento serve per migliorare l’efficienza energetica.
Argomenti: ,