Bollo auto: tutto sul calcolo e il pagamento

Calcolo bollo auto e pagamento bollo auto. Una breve guida sui criteri di calcolo e le modalità di pagamento della tassa automobilistica che tutti gli automobilisti devono pagare

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Agevolazioni auto legge 104
Bollo auto. Tutto sul cacolo e pagamento della tassa automobilistica

Bollo auto o superbollo auto? Indipendentemente dalla potenza del veicoli per cui vi è ora l’addizionale erariale, tutti gli automobilisti si trovano alle prese con il pagamento della tassa automobilistica che, aggiunta alle altre spese, rende sempre più difficile mantenere un auto.

Calcolo bollo auto

Innanzitutto, in merito al calcolo bollo auto, si precisa che dal 1998, la tassa automobilistica in questione è rapportata alla potenza effettiva e non più in relazione ai cavalli. Così avremo che per le autovetture, autoveicoli ad uso promiscuo, autobus, autoveicoli ad uso speciale e motocicli, la tassa automobilistica in questione deve essere versata in base alla potenza effettiva del veicolo espressa in kilowatt. Il numero dei kw si trova sulla carta di circolazione. Inoltre si precisa che in questo numero può esserci una virgola e in tal caso non vanno considerate le cifre decimali.

Superbollo auto

In merito sempre al calcolo, da quest’anno si paga il superbollo auto, ossia un’addizionale erariale alla tassa automobilistica, fissata in euro 20 per ogni KW di potenza del veicolo superiore a 185 KW.  Tuttavia si ricordano anche le riduzione e le esenzioni in merito a questo superbollo, ossia la riduzione dell’addizionale in questione  dopo cinque, dieci e quindici anni dalla costruzione del veicolo, rispettivamente del 40, del 70 e dell’85% sul totale dovuto. Esenzione invece in caso siano trascorsi 20 anni dalla costruzione del veicolo. In questi casi, l’anno di costruzione si presume, salvo prova contraria, coincidente con l’anno di immatricolazione.

 Pagamento bollo auto

Tornando al generico bollo auto, che va pagato da tutti a prescindere dalla potenza del veicolo superiore o meno ad una certa soglia, merita particolare attenzione il capitolo concernente il pagamento. Tale pagamento può essere fatto presso gli sportelli Aci, preso le agenzie di pratiche auto, presso alcuni sportelli bancari convenzionati nonché presso tabaccai autorizzati  e infine presso uffici postali.

Pagamento bollo auto presso gli uffici postali

Una delle modalità di pagamento della tassa automobilistica più diffuse  è quella presso gli uffici postali. In tal caso, in alcuni uffici postali il versamento del bollo auto può essere effettuato indicando all’operatore di sportello la sola targa del veicolo, in altri invece si deve compilare il bollettino sul quale deve essere riportato il numero di conto corrente postale della Regione.

 

Sempre in tema di bollo auto ti potrebbe interessare anche:

Il bollo si paga anche se l’auto è ferma

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi