Autovelox: scatta la multa anche se non è visibile

Se la pattuglia della polizia che effettua i controlli mediante autovelox è nascosta, la multa è valida e non può essere contestata.

di , pubblicato il
Se la pattuglia della polizia che effettua i controlli mediante autovelox è nascosta, la multa è valida e non può essere contestata.

Gli autovelox, i tutor e le altre postazioni di controllo elettronico della velocità devono essere preventivamente segnalate e ben visibili ricorrendo a cartelli o dispositivi di segnalazione luminosi è quanto stabilisce il codice della strada (art. 142 co. 6-bis.). Il concetto di visibilità non si riferisce alla postazione dell’autovelox, ma a quella del cartello preventivo di avviso.

E’ quanto ha stabilito una sentenza del Tribunale di Caltanisetta.

Norme per la segnalazione degli Autovelox

Devono essere segnalati tutti i dispositivi di rilevamento che funzionano da “fermi”, ovvero autovelox fissi o mobili, telelaser, etc. Sono esclusi i sistemi di rilevamento “a inseguimento”, ovvero utilizzati da auto o moto in movimento. La segnalazione può avvenire con cartelli stradali temporanei o permanenti, segnali luminosi a messaggio variabile oppure dispositivi di segnalazione luminosa installati su veicoli. Per le postazioni mobili possono essere utilizzate segnalazioni fisse solo se il posizionamento della postazione sia stata pianificata e non abbia carattere occasionale ma avvenga con una certa sistematicità. L’apparecchio di rilevazione (autovelox) deve essere segnalato agli automobilisti con adeguato anticipo e in modo da garantirne il tempestivo avvistamento almeno 400 metri dalla postazione di controllo, secondo le direttive del ministero dell’Interno. (Suprema Corte di Cassazione, sezione penale, con la sentenza n. 11131 del 2009).

La multa è valida se l’autovelox è segnalato

La pattuglia della polizia che effettua i controlli di velocità mediante autovelox può restare nascosta, l’importante che prima della postazione della pattuglia, ci sia il cartello stradale che avvisa gli automobilisti della presenza del servizio di rilevamento della velocità, almeno 400 metri prima dal punto della loro collocazione. Quindi se l’automobilista distratto è sanzionato per multa per eccesso di velocità segnalata dalla pattuglia della polizia non visibile, il verbale è valido e non può essere contestato. Né consegue che è irrilevante la visibilità della postazione di controllo con autovelox. [tweet_box design=”box_09″ float=”none”]L’autovelox può essere non visibile se c’è il cartello d’avviso del controllo della velocità[/tweet_box]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.