Abolizione Canone Rai? Esiste già un modo per non pagarlo, ma bisogna affrettarsi.

Renzi vuole abolire il Canone Rai. Ad ogni modo, in pochi sanno che è possibile evitarlo attraverso un Modulo da inviare entro il 31 gennaio.

di , pubblicato il
canone rai

Non è recente la notizia che, il Leader di ItaliaViava, Matteo Renzi vuole abolire il canone rai.

Già qualche anno fa, lo stesso Renzi, avrebbe portato in direzione del Partito Democratico il progetto di abolizione del Canone Rai, ritenuto un contributo “ingiusto” per i cittadini.

Proprio a lui si deve l’ultima riforma del Canone, che ne ha permesso un suo abbassato, da 113 euro a 90 euro, oltre che all’addebito diretto in bolletta.

Il fatto è che in questo momento, praticamente, tutta la maggioranza sarebbe d’accordo ad un’abolizione del canone rai, ma senza le dovute coperture finanziarie non si può far altro che aspettare.

Non tutti sanno, però, che questa tassa non è dovuta se in casa non si utilizzano apparecchi tv.

Ma come è possibile richiedere l’esclusione del pagamento del canone?

Come si paga il canone rai?

Innanzitutto, cominciamo col dire che, a seguito della riforma del 2015, voluta dallo stesso Renzi, il canone rai viene direttamente addebitato sulla bolletta elettrica.

Esso sarà addebitato a tutti i titolari di un’utenza elettrica, a prescindere dal fatto che all’interno dello stesso immobile vi si utilizzino apparecchi televisivi.

Per questo motivo, spetta allo stesso contribuente, qualora ne ricorrano i presupposti, presentare l’apposita dichiarazione “di non detenzione di apparecchi televisivi”, entro il 31 gennaio di ogni anno.

Dichiarazione di non detenzione

Secondo quanto previsto da nota sul sito dell’Agenzia delle Entrate:

I contribuenti titolari di un’utenza elettrica per uso domestico residenziale, per evitare l’addebito del canone TV in bolletta, possono dichiarare che in nessuna delle abitazioni dove è attivata l’utenza elettrica a loro intestata è presente un apparecchio tv sia proprio che di un componente della loro famiglia anagrafica, presentando la dichiarazione sostitutiva con l’apposito modello – pdf (Quadro A)”.

La dichiarazione ha validità annuale e può essere presentata, qualora ne ricorrano i presupposti, antro il 31 gennaio dello stesso anno.

In poche parole, rimane poco tempo per evitare di pagare il Canone Rai. La scadenza è vicina, e non rimane che affrettarsi.

Potrebbe anche interessarti:

 

Argomenti: , ,