104 ad agosto e in smart working, quando spetta e quanti giorni

I permessi 104 ad agosto e in smart working quando spettano e quanti giorni si possono fruire? Scopriamolo in questa guida.

di , pubblicato il
I permessi 104 ad agosto e in smart working quando spettano e quanti giorni si possono fruire? Scopriamolo in questa guida.

La fruizione dei permessi 104 continua a generare dubbi, curiosità, incertezze.

Un lettore ci pone un duplice quesito;

Se lavoro da casa ho diritto alla 104? E se ad agosto farò una settimana di ferie mi spettano meno giorni?”.

In sostanza, i 104 ad agosto e in smart working quando spettano e quanti giorni si possono fruire?

Iniziamo dalla prima domanda sullo smart working.

Permessi 104 in smart working: come funziona?

Si possono ottenere i 3 giorni di permesso 104 anche lavorando in smart working sia per assistere un familiare o coniuge disabile sia per sé stessi. Di conseguenza, il lavoratore disabile che lavora da casa ha gli stessi diritti di chi lavora in sede. L’ha precisato l‘Ispettorato nazionale del lavoro a seguito di un confronto con i sindacati.

La compatibilità della fruizione oraria tra 104 e lavoro agile (in quanto svincolato da orari di lavoro) risulta difficile. Tuttavia, non esclude più la possibilità di fruire dei permessi frazionati ad ore in smart working se il lavoratore ritiene che le esigenze personali non siano compatibili con l’organizzazione del lavoro agile. Potrà scegliere di ripartire lavoro e necessità della persona da assistere nel modo più opportuno.

L’Inl ha dato questa interpretazione per tutelare la flessibilità caratteristica del lavoro agile. Il lavoratore si auto-organizza e deve conciliare vita e lavoro. Non potendo conciliare vita e lavoro, ha diritto alla fruizione frazionata del permesso.

Ricordiamo che la Legge 104 permette ai lavoratori dipendenti pubblici e privati di usufruire di 3 giorni mensili di permesso interamente retribuiti e coperti da contribuzione figurativa per assistere familiari con grave disabilità riconosciuta. I 3 giorni di permessi mensili possono essere fruiti cumulativamente, in 6 mezze giornate oppure frazionati ad ore.

Permessi 104: durante le ferie spettano meno giorni?

Rispondiamo al secondo quesito del lettore:

Se ad agosto farò una settimana di ferie mi spettano meno giorni?”.

Il datore di lavoro non può né negare né ridurre la fruizione dei permessi 104 durante le ferie neanche se coincidono. I 104 sono validi nel mese di ferie: i 3 giorni mensili si possono attaccare alle ferie potendo chiedere un giorno intero oppure ore retribuite prima o dopo le vacanze. Per averne diritto bisogna, ovviamente, rispettare lo scopo assistenziale: i permessi 104 non possono essere sfruttati per prolungare il periodo di vacanza. Chi ne abusa per scopi personali rischia il licenziamento per giusta causa.

Se i giorni di ferie coincidono con i 104, prevalgono i permessi, quindi le ferie non godute possono essere fruite in un periodo diverso dai permessi 104 in base agli accordi con l’azienda.

Argomenti: ,