La top ten dei titoli europei secondo Credit Suisse

di , pubblicato il

Credit SuisseEcco i 10 migliori titoli europei secondo l’analisi di Credit Suisse. Si tratta di quelle azioni che da gennaio hanno realizzato una performance migliore rispetto a quella media del mercato. Tra le 10 prime della classe non c’è alcun titolo italiano. 

 

1) Adidas Il gruppo tedesco che opera nel settore dell’abbigliamento e attrezzature sportive beneficia della forza competitiva del brand sui mercati internazionali. Il titolo, che capitalizza 16,6 miliardi di euro, merita un prezzo obiettivo di 97 euro, che implica un margine di rialzo del 20% dalle quotazioni recenti. Il p/e (prezzo/utile) 2013 è 18,9, mentre il rendimento della cedola (dividend yield) è intorno al 2%. Il rating è buy (comprare).

 

2) Allianz Buone prospettive anche per la tedesca Allianz, compagnia assicurativa che capitalizza 52,6 miliardi di euro. Al titolo è stato assegnato un target price di 135 euro, contro una quotazione attuale di intorno a 117. Il p/e (prezzo/utile) 2013 è 8,8, mentre il dividend yield è 4,6%. Il rating è buy (comprare).

 

3) Bmw Il gruppo automobilistico, che capitalizza a Francoforte 52,6 miliardi di euro, merita un prezzo obiettivo di 85 euro (+6%), grazie all’alto posizionamento di gamma. Il p/e (prezzo/utile) 2013 è 10,6, mentre il rendimento della cedola è 3,2%. Il rating è buy (comprare).

 

4) British Land Rating più prudente (hold, cioè mantenere) per il gruppo finanziario inglese, che è esposto direttamente e tramite joint-ventures verso il settore immobiliare, a causa della scarsa visibilità della strategia. Il titolo ha un prezzo obiettivo di 625 p, con un margine di rialzo del 7% dalle quotazioni recenti. Il p/e (prezzo/utile) 2013 è 19,5, ma il rendimento della cedola è molto attraente (4,5%).

 

5) Gdf Suez Grazie al dividend yield più elevato rispetto ai concorrenti (7,9%) e allo scenario positivo degli utili, il titolo dell’energia quotato a Parigi, dove capitalizza 46,6 miliardi di euro, merita un prezzo obiettivo di 20 euro (+10%) e rating buy (comprare).

Il p/e (prezzo/utile) 2013 è 13,4.

 

6) Heidelberg Cement Il gruppo tedesco beneficia di una forte posizione di mercato ed è esposto alla nascente ripresa europea. Al titolo, che capitalizza 10,9 miliardi di euro, è stato attribuito un prezzo obiettivo di 62,3 euro, da quotazioni recenti intorno a 59. Il p/e (prezzo/utile) 2013 è 18, mentre il dividend yield non è rilevante (0,8%). Il rating è buy (comprare).

 

7) Rio Tinto Il colosso inglese delle commodity merita sul listino della City un target price di 4200 p, che implica un margine di rialzo del 35% dalle quotazioni recenti. Il p/e (prezzo/utile) 2013 è 9,2, mentre il rendimento della cedola è vicino al 4%. Il rating è buy (comprare).

 

8) Roche Al gruppo farmaceutico, che capitalizza 206,8 miliardi di euro, è stato assegnato dagli esperti un prezzo obiettivo di 275 franchi svizzeri, che implica uno spazio di crescita del 15% dalle quotazioni recenti. Il p/e (prezzo/utile) 2013 è 15,8, mentre il dividend yield è 3,4%. Il rating è buy (comprare).

 

9) Sanofi Le buone prospettive di recupero dei margini reddituali e dello scenario di mercato di lungo termine sono alla base del parere positivo (rating buy) sul gigante francese, che capitalizza 99,6 miliardi di euro. Il prezzo obiettivo è 89 euro (+19%). Il p/e (prezzo/utile) 2013 è 13,8, mentre il rendimento della cedola è 3,9%.

 

10) Sap La quotazione borsistica della società tecnologica tedesca risentirà favorevolmente della crescita degli utili e della solidità del bilancio. Il titolo, che capitalizza 67,3 miliardi di euro, merita un prezzo obiettivo di 66 euro, che implica un margine di rialzo del 20%. Il p/e (prezzo/utile) 2013 è 16,4, mentre il dividend yield è 1,8%. Il rating è buy (comprare).

Argomenti: