Intesa Sanpaolo: pronto Tersia, veicolo per la gestione degli NPL

Intesa Sanpaolo arranca a Piazza Affari nonostante le novità sul fronte della gestione degli NPL

di Enzo Lecci, pubblicato il
Intesa Sanpaolo arranca a Piazza Affari nonostante le novità sul fronte della gestione degli NPL

Secondo alcune indiscrezioni di stampa riportate da Milano Finanza sarebbe stata avviata la procedura per la creazione del veicolo di Intesa Sanpaolo e Intrum per la gestione degli Npl della banca italiana. La nuova società si chiama Tersia e sarà pienamente operativa dopo le scissioni parziali di alcune controllate come Isgs, Intesa Sanpaolo Provis e IntesaS anpaolo Re.o.co. Secondo quanto affermato da Milano Finanza entro la fine di novembre, il 51% del capitale di questa newco sará ceduto a Intrum. Allo steso tempo Tersia acquisirà le partecipazioni nella galassia Intrum, come il 49% di Caf, di Intrum Justitia e di Gextra, tutte societá che compongono l’aggregato italiano delle attività di Intrum. Secondo Milano Finanza, per finire, entro la fine del mese di giugno “le parti dovrebbero definire la governance sulla base degli accordi presi nei mesi scorsi”.

Le indiscrezioni su Intesa Sanpaolo non sembrano influenzare più di tanto il titolo. Intesa Sanpaolo a metà mattinata è infatti in calo dell’1% contro un Ftse Mib in calo dell’1,05%.

Argomenti: Intesa Sanpaolo