Vendita Ansaldo Energia: Finmeccanica non può decidere

Sarebbero due le offerte vincolanti giunte sul tavolo di Finmeccanica. Ogni decisione rimandata dopo le elezioni

di Carlo Robino, pubblicato il

Finmeccanica in leggero rialzo a Piazza Affari. L’euforia che ha contagiato Piazza Affari dopo la pubblicazione dell’indice Zew a febbraio non ha travolto il titolo della società a partecipazione statale che guadagna lo 0,35% a 4,026 euro. Su Finmeccanica pesa l’incertezza dopo la vicenda delle presunte tangenti pagate in India. Su quest’ultimo fronte oggi si registrano le dichiarazioni del Primo ministro indiano , Manmohan Singh, che durante un incontro con il premier britannico David Cameron, ha espresso “grave preoccupazione” in merito ai presunti atti di corruzione compiuti da AgustaWestland. Sul fronte della programmata vendita di Ansaldo Energia, Il Sole 24 Ore di oggi riporta che, dopo la Siemens (Finmeccanica rimbalzo: affondo decisivo su Ansaldo Energia?), anche  i coreani di Doosan avrebbero depositato venerdì scorso un’offerta vincolante. Il quotidiano di Confindustria è però scettico che il nuovo amministratore del gruppo di Piazza Monte Grappa, Alessandro Pansa, possa prendere una decisione vista l’incertezza politica. Probabilmente, scrive il giornale, l’Ad concederà l’esclusiva delle trattative o con Siemens o con Doosan con la finalizzazione che verrebbe rimandata al dopo elezioni.

Argomenti: Borsa Milano, Leonardo Finmeccanica