Prezzo del pane in Italia: ecco quanto costa e perché è aumentato

Quanto costa il pane e perché è aumentato per colpa delle speculazioni.

di , pubblicato il
Quanto costa il pane e perché è aumentato per colpa delle speculazioni.

Il pane è uno degli alimenti base della nostra dieta che non può mancare sulle tavole. A causa delle speculazioni, il prezzo del pane è aumentato di 15 volte. Questo accade perché arrivano panini o pagnotte dall’estero che vengono spacciate come italiane. 

La denuncia della Coldiretti

La denuncia è arrivata dalla Coldiretti, dopo che i dati Eurostat avevano evidenziato un consistente aumento del prezzo del pane nel nostro paese, il 14,5% rispetto alla media europea. Roberto Moncalvo presidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa delegato confederale avevano sottolineato a tal proposito che: “Purtroppo, la situazione del grano italiano, stretto tra speculazioni di filiera ed importazioni selvagge, è la punta dell’iceberg delle difficoltà che deve affrontare l’agricoltura italiana”. Un chilo di grano tenere è venduto a meno di 21 cent mentre un chilo di pane viene acquistato a 3,1 euro al chilo, quindi un prezzo decisamente alto. 

Quanto costa il pane anche all’estero

Il prezzo del pane varia di città in città, ovviamente in alcune città del Nord come Milano o Bologna, il costo può arrivare anche a 4 euro mentre al Sud di solito è di 2 euro. 

Nel dettaglio in città come Bologna il prezzo di una pagnotta arriva anche a 4,72 euro, a Milano a 4,22 euro, Torino a 3,05 euro, Palermo 3,02 euro, Roma 2,63 euro e Napoli a 1,89 euro. Secondo la Coldiretti, il prezzo del pane non dipende tanto dal costo del grano quanto più dalle strategie speculative, tanto che gli agricoltori devono vendere ben 5 chili di grano per potersi pagare un caffé o una bottiglietta di acqua al bar“.

A livello europeo, secondo i dati Eurostat, i prezzi più alti si trovano in Danimarca; i danesi pagano il pane anche tre volte in più rispetto ai cittadini rumeni.

Oltre alla Danimarca, il pane costa caro anche in Austria, Lussemburgo e Finlandia. Seguono Cipro e Svezia mentre Irlanda e Italia si attestano settime con 114,5 punti e quindi un prezzo più alto della media europea. Belgio, Malta, Grecia, Francia, Spagna, Croazia e Slovenia seguono il nostro paese mentre il pane costa meno in Germania, Slovacchia, Olanda, Lettonia, Estonia, Portogallo,Lituania, Repubblica Ceca e Ungheria. Meno di tutti in Polonia, Bulgaria e Romania.

Leggi anche: Il coronavirus non ha abbassato i prezzi e canoni delle case (anzi)

[email protected]

 

Argomenti: ,