La produttività secondo Elon Musk: 7 consigli dal Ceo di Tesla

Elon Musk ha realizzato una lettera in cui riporta quelli che sono secondo lui le 7 regole sulla produttività che ogni imprenditore dovrebbe seguire.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Elon Musk ha realizzato una lettera in cui riporta quelli che sono secondo lui le 7 regole sulla produttività che ogni imprenditore dovrebbe seguire.

Bisogna ammetterlo, Elon Musk cento ne pensa e cento ne fa. L’amministratore delegato di SpaceX e Tesla, col pallino delle idee innovative (ricordate il lanciarazzi solo per citare una delle tante idee produttive messe in atto?) avrebbe annunciato un nuovo programma di lavoro a tempo pieno per la produzione del Model 3 e nel frattempo ha lanciato sette regole, chiamiamole così, per essere più produttivi.

Il 46enne visionario di origine sudafricane, che è riuscito a rivoluzionare il settore dell’auto elettrica con Tesla, poi il settore dei voli spaziali con Space X e i trasporti con Boring Company, ha annunciato ai dipendenti che molto presto avvierà dei turni a tempo pieno per la produzione di Model 3 e così, nel pieno stile Musk, ha inviato sette suggerimenti sulla produttività di cui sicuramente anche molti imprenditori e impiegati faranno tesoro. Si capisce subito che il noto imprenditore non è un fan di riunioni e formalità varie, anzi pensa che qualora i dipendenti abbiano qualcosa da dire dovrebbero farlo subito.

Le 7 regole di Musk

La prima regola, secondo Elon Musk, è riferita all’inutilità delle riunioni “con la presenza di un gran numero di persone” considerate una perdita di tempo. Meglio se brevi. Il secondo consiglio è ancora riferito alle riunioni “poco frequenti e solo se urgenti”. I meeting, insomma, per il capo di Tesla sarebbero linfa per l’anti produttività. E ancora riunioni alla base del terzo consiglio di Musk ossia andarsene se non si da valore aggiunto all’incontro poiché “Non è scortese andarsene, è scortese far rimanere qualcuno e sprecare il proprio tempo”. Come dargli torto? La lista prosegue poi con il diktat “evitare il gergo che confonde” ossia tutti quei termini tecnici che richiedono una spiegazione e bloccano la comunicazione. Per Musk è anche fondamentale “non lasciare che le strutture gerarchiche rendano le cose meno efficienti”. Anche qui si riferisce all’immediatezza della comunicazione che deve andare aldilà del ruolo posseduto. E infine chiude con il problema della scarsa comunicazione tra gli uffici, quindi il sesto consiglio è “Se avete bisogno di entrare in contatto con qualcuno, fatelo direttamente”, insomma nessun intermediario, meglio dire ciò che uno vuole dire. E infatti l’ultimo consiglio racchiude tutti gli altri “Non perdere tempo seguendo le regole stupide”.

Leggi anche: Il business delle caramelle di Elon Musk: la verità mentre la Nasa attacca SpaceX

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Economia USA