Carne finta: dopo gli hamburger Impossible food arrivano le salsicce sintetiche

Dopo gli hamburger di carne finta ora Impossible Foods sta per lanciare anche le finte salsicce di maiale.

di , pubblicato il
Dopo gli hamburger di carne finta ora Impossible Foods sta per lanciare anche le finte salsicce di maiale.

Vi ricordate di Impossible Foods, il colosso alimentare della carne finta? Ora è pronto a lanciarsi anche sulle salsicce e macinato di maiale. Ovviamente, anche in questo caso, non si tratta di carne vera ma di “fake meat”, come è stata ribattezzata.

Impossible Foods punta al mercato delle salsicce finte

Dopo gli hamburger di carne finta, ora Impossible Foods punta anche alla salsiccia di maiale ottenuta grazie a delle alterazione genetiche e leghemoglobina di soia.

Le salsicce finte saranno disponibili anche in Cina. L’annuncio è stato dato durante il Ces di Las Vegas, in cui il colosso, nell’ottica di espansione verso il mercato internazionale, ha svelato l’intenzione di puntare al macinato di maiale e salsicce. Nei piani futuri, nonostante una regolamentazione sugli Ogm più ristretta, c’è anche l’intenzione di portare la carne finta in Europa mentre attualmente, per quanto riguarda la carne suina, sarà la Cina il mercato a cui puntare. Il maiale è il primo prodotto più consumato in Cina e quindi a livello internazionale e nell’ottica di espansione verso mercati esteri, quello cinese potrebbe diventare il fulcro per  Impossible Foods.

A fine gennaio le Impossible Sausages negli Usa

Dall’annuncio alla realtà non passerà nemmeno tanto tempo visto che già a fine gennaio, il colosso delle alternative vegetali, presenterà le sue Impossible Sausages in 139 ristoranti Burger King in Georgia, Michigan, New Mexico, Alabama e Illinois. Sempre nella catena Burger King sono disponibili gli hamburger di carne finta, integrati, appunto, dalle salsicce. Oltretutto Impossible Foods vorrebbe fornire anche menù per la colazione e cibi alternativi alla carne.

Come scrive Wired, infatti, l’azienda potrebbe usare le sue salsicce per gli Impossible Croissan’wich, una colazione salata in cui vengono appunto impiegate le salsicce finte con la speranza di poter perseguire lo stesso successo degli hamburger.

Basti pensare che grazie alla vendita di prodotti vegetali, il colosso avrebbe fatto aumentare le vendite del 4,8% nel terzo trimestre del 2019 per un fatturato annuale vicino agli 88 milioni di dollari.

Leggi anche: La carne finta arriva in Europa: il business degli hamburger ‘impossibili’ è realtà

Per rettifiche, domande, informazioni o comunicati stampa scrivete a [email protected]

Argomenti: , ,