Minusvalenze? Dai un’occhiata ai due nuovi Phoenix Maxi Coupon di Natixis, uno (ora) sotto la pari)

Due Phoenix Memory con Maxi coupon iniziale targati Natixis, adatti a chi ha minusvalenze da recuperare. Sono negoziati su SeDex e prevedono: successive cedole mensili condizionate (con effetto memoria), opzione di rimborso anticipato e protezione condizionata del capitale a scadenza.

di , pubblicato il
Due Phoenix Memory con Maxi coupon iniziale targati Natixis, adatti a chi ha minusvalenze da recuperare. Sono negoziati su SeDex e prevedono: successive cedole mensili condizionate (con effetto memoria), opzione di rimborso anticipato e protezione condizionata del capitale a scadenza.

Se hai minsusvalenze in scadenza nel 2020 i certificati sono uno dei migliori modi di rimediare all’ostico processo di recupero delle perdite pregresse spiegato nel precedente articolo, poiché l’utilizzo degli altri strumenti finanziari risulta meno efficiente dal punto di vista fiscale a causa della distinzione fra redditi da capitale e redditi diversi di natura finanziaria.

Attenti all’argomento abbiamo ci è balzata all’occhio la recente emissione targata Natixis di due Phoenix Memory Yeti Maxi Coupon su basket azionari. I certificati sono stati emessi il 09/01/2019, vengono quotati sul SeDex e prevedono: scadenza a 5 anni, una maxi cedola iniziale condizionata, successive cedole mensili condizionate (con effetto memoria), opzione di rimborso anticipato e protezione condizionata del capitale a scadenza. Ogni certificato ha inoltre un prezzo di emissione di 1000 euro (uguale al valore nominale).

Attenzione: i basket sono composti da 5 sottostanti e per tale motivo vi sono più fattori di rischio da monitorare; inoltre i sottostanti appartengono a settori diversi, abbassando il grado di correlazione del basket, che da una parte aumenta il rischio che i sottostanti prendano direzioni diverse nei prezzi, ma dall’altra consente di continuare a prevedere il pagamento di cedole condizionate soddisfacenti successive al cedolone iniziale.

Per il certificato con sottostanti espressi in divisa estera non è fatta nessuna menzione all’opzione quanto -né nel KID né nelle final terms-, di conseguenza è possibile supporre che non sia presente (si dovrebbe quindi esposti al rischio dato dalle oscillazioni dei tassi di cambio).

Questi gli ISINs: IT0006746108, IT0006746090

Nel dettaglio

Punti di forza in sintesi

  • Barriera capitale di tipo europeo al 55% dei livelli iniziali
  • trigger pagamento maxi cedola al 50% dei rispettivi livelli iniziali
  • Cedole mensili condizionate (con effetto memoria) fino ad un max. del 7,20% annuo
  • A partire dal 12° mese, i certificati possono essere richiamati anticipatamente mensilmente grazie all’autocall trigger del 100% dei livelli iniziali, al valore nominale più le eventuali cedole se dovute.
  • Il certificato con ISIN IT0006746108 è attualmente acquistabile sotto la pari a circa 982,05 euro (vedendo la pagina del prodotto), implicando un rendimento potenziale di circa l’1,83% in caso di rimborso anticipato, di vendita a 1000 euro, o di scadenza del certificato con sottostante superiore alla barriera

Caratteristiche

Meccanismo cedolare e di rimborso anticipato automatico

I certificati prevedono il pagamento di una maxi cedola condizionata iniziale al 14% se il prezzo di ogni  sottostante è superiore o pari al 50% del rispettivo livello iniziale (il 9 marzo 2020), altrimenti non viene corrisposta ed “immagazzinata” in memoria.

Ogni mese successivo (ogni 9 del mese o il giorno lavorativo successivo se cade su un festivo), se non si verifica il rimborso anticipato, ad ogni data di valutazione (mensile) l’investitore percepisce una cedola calcolata dello 0,6% calcolata sul valore nominale di 1000 euro (ossia 6 euro) se il prezzo di chiusura di ogni sottostante è pari o maggiore al rispettivo trigger; se il prezzo di chiusura di almeno un sottostante è invece inferiore non viene corrisposta alcuna cedola. Tuttavia, l’effetto memoria fa si che se alla data di valutazione successiva si verifica la condizione del pagamento, l’investitore, oltre alla cedola del mese in questione, riceverà tutte le cedole precedenti non distribuite.
Dal 12° mese fino al penultimo (quindi dall’11 gennaio 2021 e successivamente ogni 9 del mese, o il giorno lavorativo successivo se il 9 cade su un festivo) i certificati vengono rimborsati anticipatamente al valore nominale se, ad ogni data di valutazione del rimborso automatico, il prezzo di ogni sottostante è pari o superiore all’autocall trigger pari al 100% del rispettivo livello iniziale. Se la condizione si attiva l’investitore riceve 1000 euro per ogni certificato più le eventuali cedole se dovute; in caso contrario la vita del prodotto continua.

Scadenza

Se non si verifica la condizione di rimborso anticipato, alla data di rimborso l’investitore percepisce 1000 euro per ogni certificato più le eventuali cedole dovute se alla data di valutazione finale il prezzo di ogni sottostante  è superiore al 50% del valore iniziale.
Se al contrario a scadenza il livello di chiusura del sottostante con la peggiore performance (ossia del titolo con quotazione più bassa rispetto al valore iniziale) è pari o al di sotto del relativo livello barriera, l’investitore riceve un importo pari al valore nominale moltiplicato per la suddetta performance.
Nota Bene: il trading e gli imvestimenti possono comportare rischi significativi per il capitale, con perdite che potrebbero in alcuni casi eccedere il capitale iniziale. È pertanto fondamentale assicurarsi di aver compreso tali rischi. Le informazioni presentate in questo sito non sono in alcun modo da intendersi come sollecito all’investimento e sono rivolte ad un pubblico indistinto, non rappresentando in alcun modo attività di consulenza finanziaria. Ogni decisione di investimento è sotto la piena ed esclusiva responsabilità del lettore.
Argomenti: , , , ,

I commenti sono chiusi.