ENI, titolo solido ma mercati incerti: copriti con lo Step Down Cash Collect di Unicredit

Questo certificato Unicredit, con Isin DE000HV4EUP5, paga premi trimestrali del 2,25% e presenta un buon profilo di payoff dati gli attuali prezzi del certificato (rimborsa il nominale e l'ultima cedola a condizione che ENI non scenda oltre il -31,63% dall'attuale quotazione).

di , pubblicato il

Il mercato azionario, di tanto in tanto, offre grosse opportunità di guadagno che risparmiatori, investitori o trader avanzati non dovrebbero mai farsi scappare. Oggi vogliamo parlarvi di un titolo estremamente sottovalutato ma dalle ottime potenzialità.

Il titolo in questione è ENI, una delle più grandi realtà italiane e mondiali impegnata nell’esplorazione, sviluppo e produzione di petrolio greggio e gas naturale. I prezzi di Eni, secondo gli analisti di “simplywallst.com”, quotano il 47% in meno rispetto al suo valore intrinseco (Fair Value), in altre parole, oggi è possibile acquistare Eni a prezzi di saldo.

Anche da un punto di vista tecnico, almeno sul breve periodo, il titolo sembrerebbe essere ben impostato al rialzo. Le sue quotazioni, che in precedenza oscillavano da circa 1 anno tra i 13 ed i 15 Euro ad azione, sono scese sino ad un minimo di 6,59€ ai primi di marzo, lasciando un grosso gap aperto. Da quel punto Eni sta lentamente risalendo, e in questi giorni ha un valore che oscilla intorno ai 8,6€. Attualmente i prezzi si trovano in una fase di accumulazione con volatilità in diminuzione e compressione dei volumi, ma la svolta rialzista, considerando anche la solidità del titolo, non dovrebbe tardare ad arrivare.

Operare in un contesto di assoluta incertezza, come quello che stiamo vivendo in questi giorni a causa dell’emergenza Coronavirus, fa emergere, oggi più che mai, la necessità di ripararsi da crolli repentini e imprevedibili del mercato. Il piccolo risparmiatore, come anche il trader più sofisticato ed esperto, in fasi delicate come queste, dovrebbe prestare molta più attenzione e attuare meccanismi di gestione del capitale volti a proteggersi da improvvise perdite.

Al giorno d’oggi, esistono diversi strumenti da poter utilizzare a tale scopo, ma quello di cui oggi vogliamo parlarvi è davvero interessante e particolare: lo step Down Cash Collect di Unicredit, un certificato che permette di guadagnare in fasi rialziste, laterali e anche di modesto ribasso. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Certificato Step Down Cash Collect di Unicredit: Obiettivo e funzionamento

Il certificato Step Down Cash Collect di Unicredit, con ISIN DE000HV4EUP5 (qui il link https://www.investimenti.unicredit.it/it/productpage.html/DE000HV4EUP5),  è stato emesso il 01/06/2020, ha data di valutazione finale posta al 15/06/2023 (liquidazione il 22/06/2023), è negoziato su SeDex ed un ha valore nominale di 100 euro

Punti di forza del certificato

  • Barriera sul capitale al 70% del livello iniziale 
  • Trigger cedole al 70% del livello iniziale
  • Trigger autocall trimestrale a partire dal 2° trimestre (dal 17/12/2020) e decrescente a step del 5% ogni 2 trimestri fino al penultimo: dal 100% all’80%
  • premi trimestrali al 2,25% (max 9% p.a.) 
  • prezzo lettera (chiusura del 24/06/2020) a 99,2 euro rilevato sulla pagina del prodotto

Sottostante del certificato

Il sottostante è rappresentato da:

  • ENI: livello iniziale (8,274 Eur), Barriera (5,7918 Eur), ultimo prezzo registrato (prezzo di chiusura al 24/06/2020 a 8,472 Eur, pari al 102,39% del livello iniziale)

Da notare come il livello della barriera (nel grafico sottostante tratteggiato in rosso) si trovi ben al di sotto di un importante supporto.

Meccanismo cedolare

Il prodotto paga cedole in caso di rialzo, lateralità o moderato ribasso. Esempio: trigger cedola al 60% del livello iniziale del titolo sottostante. Il titolo paga cedole se il sottostante non scende oltre il 60% del livello iniziale del sottostante; in caso contrario non viene corrisposta alcuna cedola.

Meccanismo di rimborso anticipato

Inoltre il meccanismo autocall step down permette di aumentare le probabilità di rimborso anticipato grazie al meccanismo di riduzione del livello dell’autocall rispetto al livello iniziale. Se il sottostante è pari o superiore all’autocall il certificato rimborsa il valore nominale; in caso contrario la vita del prodotto continua

Scadenza

A scadenza si prefigurano 2 scenari:

  • se il sottostante non scende sotto la barriera il certificato paga il nominale più l’ultima cedola.
  • in caso contrario il certificate replica linearmente la performance del sottostante, ricevendo un valore pari al valore nominale del certificato per la perfomance negativa del sottostante (se val. nom. 100 euro e barriera 60% il certificato rimborsa un valore inferiore a 60 euro).

Analisi dinamico-oggettiva

Alle quotazioni più o meno attuali, con un prezzo lettera a circa 99,2 euro, questo sarebbe il profilo di payoff a scadenza:

Se il titolo scende non oltre il 30% si è ancora in Gain. Il certificato incorpora uno sconto sulla lineare (per maggiori informazioni vedi: I certificates: quotazione a sconto o a premio sulla lineare. Una delle determinanti è la volatilità!). Inoltre, se alla prima data di autocall la situazione rimanesse simile avverrebbe il rimborso anticipato ottenendo 104,5 euro, con un rendimento del 5,34% a circa 5 mesi rispetto l’acquisto a 99,2 euro.

Links del prodotto

 

Gli analisti di Simply Wallstreet vedono il titolo sottovalutato del 47% rispetto i prezzi attuali.

 

Nota Bene: il trading e l’attività d’investimento in generale possono comportare rischi significativi per il capitale, con perdite che potrebbero in alcuni casi eccedere il capitale iniziale. Gli scenari di mercato cambiano continuamente e le performance passate non rappresentano garanzia delle performance future. È pertanto fondamentale assicurarsi di aver compreso tali rischi. Le informazioni presentate in questo sito non sono in alcun modo da intendersi come sollecito all’investimento e sono rivolte ad un pubblico indistinto, non rappresentando in alcun modo attività di consulenza finanziaria personalizzata -e nemmeno generica- in base ai profili di rischio e rendimento degli investitori. Ogni decisione di investimento è sotto la piena ed esclusiva responsabilità del lettore. Né l’autore né Investire Oggi saranno responsabili nei confronti di nessun utente né di qualsivoglia altra persona o entità per l’inesattezza delle informazioni o per qualsiasi errore od omissione nei suoi contenuti, a prescindere della causa di tali inesattezze, errori od omissioni.

 

Argomenti: , , , ,